entity
id:78912
revid:103149435
size:46242
Ezra Pound
Error

Abstract

Visse per lo più in Europa e fu uno dei protagonisti del modernismo (letteratura) e della poesia di inizio XX secolo. Costituì, assieme a Thomas Stearns Eliot, la forza trainante di molti movimenti modernisti, principalmente dell'imagismo e del vorticismo, correnti che prediligevano un linguaggio d'impatto, un immaginario spoglio e una netta corrispondenza tra la musicalità del verso e lo stato d'animo che esprimeva, in contrasto con la letteratura vittoriana e con i poeti georgiani.Durante gli Anni 1930 e Anni 1940 espresse ammirazione per Benito Mussolini, Adolf Hitler e Oswald Mosley; trasferitosi in Italia nel 1924, sostenne il regime fascista fino alla caduta della Repubblica Sociale Italiana. Catturato dai partigiani, venne consegnato alle forze armate degli Stati Uniti dAmerica, dove fu sottoposto a processo per tradimento. Dichiarato incapace, fu detenuto tredici anni in un manicomio giudiziario fino a quando, liberato, tornò in Italia dove trascorse gli ultimi anni della sua vita.
sections_text:
<empty>
Content:
Biografia
Content:
I primi anni
Content:Nacque il 30 ottobre 1885 a Hailey (Idaho), nell'Idaho, ove il padre era occasionalmente giudice fondiario. Trascorse la giovinezza a Filadelfia. Incominciati gli studi, si prefisse fin da adolescente di essere poeta. Nel 1898, con una prozia, visitò per la prima volta l'Europa. Studiò alla Cheltenham High School, allo Hamilton College di Clinton (contea di Oneida, New York) e all'Università della Pennsylvania, a Filadelfia dove conobbe e frequentò i futuri poeti William Carlos Williams e H. D. (pseudonimo di Hilda Doolittle), che fu un suo amore giovanile.In questi anni seguì la propria carriera universitaria nel solco degli studi filologici, appassionandosi alla letteratura provenzale grazie alle lezioni di William P. Shepard (una traccia di questi interessi si trova nella trascrizione manoscritta autografa di una canzone provenzale in un foglio oggi posseduto da Alina Scheiwiller); studiò in seguito Filologia romanza con il professor Hugo Rennert alla Pennsylvania University (1905-1906); insegnò egli stesso Romance Languages al Wabash College (Indiana). Nel 1908 lasciò gli Stati Uniti per l'Europa. Approdò dapprima a Gibilterra, poi si stabilì a Venezia. Qui pubblicò il suo primo libro di poesie, A lume spento. Nel settembre 1908 raggiunse Londra, dove rimase 12 anni.
La rivoluzione londinese
Content:File:Blast2.jpg: La prima poesia di Pound fu ispirata dalle sue letture dei preraffaelliti, da altri poeti dell'XIX secolo e dalla letteratura medievale, in particolare dalla Amor cortese e del dolce stil novo, ma anche da letture di filosofia Romanticismo e Occulto. Trasferitosi a Londra e dopo un periodo parzialmente antiquario (Personae, 1909; Canzoni, 1910), sotto l'influsso di Ford Madox Ford e Thomas Ernest Hulme cominciò ad adottare un linguaggio poetico e forme di poesia più moderni (Lustra, 1915).Credeva che William Butler Yeats fosse il più grande dei poeti contemporanei: lo conobbe e ne divenne amico, svolgendo per alcuni anni funzione di segretario del poeta irlandese. La collaborazione tra Yeats e Pound fu indispensabile a far sì che ciascuno dei due riuscisse a modernizzare la propria poesia. Durante la guerra, Pound e Yeats trascorsero alcuni periodi insieme nel casolare Stone Cottage nel Sussex, in Inghilterra, studiando fra l'altro letteratura giapponese, specialmente i drammi del genere Nō. Nel 1914 sposò un'artista inglese, Dorothy Shakespear. Negli anni antecedenti la prima guerra mondiale, Pound fu tra i principali promotori dell'imagismo e del vorticismo.Questi movimenti, che richiamarono l'attenzione sull'opera di poeti e artisti quali James Joyce, T.S. Eliot, Wyndham Lewis, William Carlos Williams, Hilda Doolittle, Richard Aldington, Marianne Moore, Rebecca West e Henri Gaudier-Brzeska, ebbero importanza cruciale nella nascita del modernismo (letteratura) di lingua inglese. La guerra distrusse la fiducia di Pound nella moderna civiltà occidentale ed egli decise di abbandonare Londra per Parigi, ma non prima di aver pubblicato Omaggio a Sesto Properzio (Homage to Sextus Propertius) nel 1919 e Hugh Selwyn Mauberley nel 1920. Se questi due fondamentali poemetti rappresentano l'addio di Pound a Londra e alla sua cultura, i Canti (The Cantos), che incominciò a pubblicare nel 1917, annunciavano il suo futuro cammino letterario.
Parigi: la "festa mobile" e la scelta italiana
Content:Nel 1920 abbandonò la conservatrice Londra per Parigi, pulsante scena per avanguardie culturali e avanguardisti. Frequentò Constantin Brâncuși, Francis Picabia, Georges Braque, Ernest Hemingway (che testimonierà: "Io gl'insegnai a tirare di pugilato e Pound a me ciò che si doveva e non si doveva scrivere"), Pablo Picasso, Jean Cocteau, Tristan Tzara, Erik Satie. Presentò James Joyce a Sylvia Beach, proprietaria della famosa libreria Shakespeare & Co., che nel 1922 pubblicò Ulisse (Joyce).Nel 1921-1922 aiutò a rivedere e accorciare il manoscritto di The Waste Land ("La terra desolata") di Thomas Stearns Eliot, che gli dedicò il poema con l'epigrafe "A Ezra Pound - il miglior fabbro", citando la definizione che nel Purgatorio (Divina Commedia) di Dante, Canto XXVI, Guido Guinizelli dà del trovatore Arnaut Daniel.O frate,- disse, - questi ch'io ti cerno / col dito, - e additò un spirto innanzi, - / fu miglior fabbro del parlar materno. (Dante, Purgatorio, XXVI, 115-117) Pound venne citato anche nel poemetto (viene chiamato "Stetson", come Cappello da cowboy che indossava spesso), in alcuni versi (Stetson! / Tu che eri con me sulle navi a Milazzo).T.S. Eliot, La terra desolata, I, "La sepoltura dei morti", vv. 69-70Negli anni di Londra e Parigi e anche in seguito si adoperò perché Eliot, Joyce e altri artisti potessero avere agio di lavorare, sollecitando finanziamenti e aiutandoli di persona. A Parigi si dedicò con sempre maggior passione agli studi musicali, scrivendo un eccentrico Trattato d'armonia e componendo in collaborazione con amici musicisti il melodramma Le Testament, da François Villon, che ebbe la sua prima esecuzione in forma concertistica nel 1926. Nel 1925 usciva a Parigi un primo volume di XVI Canti. Stanco dell'atmosfera urbana e del freddo nord, nel 1925 si stabilì definitivamente in Italia, a Rapallo, cittadina Liguria sul Tigullio, dove avrebbe potuto dedicarsi indisturbato alle sue passioni artistiche e storiografiche e allo sport preferito, il tennis. Pound visse a Rapallo dal 1925 al 1945 in una mansarda di un palazzo affacciato sul lungomare, sopra il vicolo a lui intitolato, ove una lapide ne testimonia il soggiorno.
Il ventennio italiano e il legame col fascismo
Content:Nel 1926 nacque a Parigi, dalla moglie Dorothy, il figlio Omar Shakespear Pound. Anche a Rapallo Pound creò un circolo di amici artisti e progettò iniziative letterarie e musicali, quali il Supplemento Letterario (1931-1932) del Mare (settimanale rapallese) e le stagioni di concerti degli "Amici del Tigullio", che si svolsero per tutti gli anni 1930. Nei concerti era spesso impegnata Olga Rudge, violinista statunitense, che nel 1925 diede a Pound una figlia, Mary de Rachewiltz. File:Ezra Pound.jpg: Già dagli anni immediatamente precedenti la Prima Guerra Mondiale, a Londra, Pound aveva incominciato a maturare una complessa e articolata visione del mondo, legata a correnti politiche e culturali di ispirazione tanto Anticapitalismo, quanto AnticomunismoLe origini del Fascismo di Ezra Pound - Luca Gallesi. Con il suo ritorno in Italia nel 1925, Ezra Pound comincia ad avvicinarsi al fascismo, che intanto era arrivato al potere. Del regime apprezzò i provvedimenti sociali in favore dei lavoratori, le opere pubbliche e una politica economica di ricerca della «Terza via (fascismo)» tra liberismo e collettivismo. Il poeta statunitense descrive così il suo primo approccio con il fascismo: «Durante il tempo in cui ho vissuto in Europa ho spesso visitato Roma e dopo l'ultima guerra ho notato il rinascimento o ringiovanimento della nazione. Io e mia moglie abbiamo sottoscritto 25mila lire a testa al primo prestito del Littorio»]. File:Ezra Pound passport photograph undated.jpg: Negli anni 1930 Ezra Pound rivolse i suoi interessi sempre più alla politica e all'economia, pubblicando un pamphlet dal titolo ABC dell'economia. Insieme diede diverse sistemazioni alle sue intuizioni critiche nei volumi Come leggere, ABC del leggere, Rinnovare, Guida alla cultura, Carta da visita. In particolare "Rinnovare" ("Make it new"), motto confucianesimo, divenne la sua insegna. A Confucio e alla Letteratura cinese classica dedicò diversi studi, traduzioni e gruppi di canti. Infatti negli anni di Rapallo pubblicò via via i volumi contenenti i canti 31-41 ("Jefferson"), 42-51 ("La quinta decade: Siena") e 52-71 ("Cina - John Adams"). In questi volumi il poema d'ispirazione Dante Alighieri diventa una rivisitazione di momenti storici esemplari e un atto di accusa contro l'"usura" (canto 45).Il 30 gennaio del 1933 riuscì a farsi ricevere a Roma da Benito Mussolini: fu l'unica volta che i due si incontrarono. In quell'occasione Pound regalò al duce una copia dei suoi Cantos e illustrò al capo del fascismo alcune proposte in materia economica, pronunciando una delle sue più famose frasi: "Duce, ho la possibilità di non far pagare le tasse ai cittadini." Nel 1936 viene pubblicato a Londra il libro Thomas Jefferson and/or Benito Mussolini (scritto l’anno precedente), opera in cui dava un'interpretazione liberalismo negli Stati Uniti dAmerica e artistica del dittatore e primo ministro italiano, paragonato al terzo presidente degli Stati Uniti dAmerica, affermando anche la "non esportabilità" del fascismo in quanto fenomeno tipicamente italiano, figlio di un preciso periodo storico. Pound affermava che Mussolini era l'erede della politica agraria e populismo tenuta da Jefferson.Secondo Pound «il primo atto del Fascismo è stato salvare l'Italia da gente troppo stupida per saper governare, voglio dire dai comunisti senza Lenin. Il secondo è stato di liberarla dai parlamentari e da gruppi politicamente senza morale. Quanto all'etica finanziaria, direi che dall'essere un paese dove tutto era in vendita, Mussolini in dieci anni ha trasformato l'Italia in un paese dove sarebbe pericoloso tentare di comperare il governo». L'ammirazione antidemocratica di Pound per Mussolini era espressamente estesa, apprezzando la politica economica del Terzo Reich, anche a Adolf Hitler, pur ritenuto un «imitatore isterico» di Mussolini, mentre egli giudicava tutti gli altri statisti moderni alla stregua di mere «canaglie»Ben D. Kimpel; T. C. Duncan Eaves, Ezra Pound on Hitler's Economic Policies, in «American Literature», Vol. 55, No. 1 (Mar., 1983), pp. 48-54 ; citazione testuale: «All the... modern statesmen are more or less scoundrels except 'Mussolini and that hysterical imitator Hitler'»., in particolare fu molto duro, soprattutto durante e dopo la guerra, con Winston Churchill, accusandolo di portare avanti una politica estera brutale e ingiusta, per aver fatto bombardare obiettivi non militari, come zone abitate solo da civili, per fiaccare la resistenza dei nemici (ad esempio col bombardamento di Dresda). Ancora nell'ottobre del 1938, Pound elogiò la politica economica di Hitler.Ezra Pound, A Money Is, in «Delphian Quarterly», 21, IV, Oct. 1938, p. 47.Lontano dagli Stati Uniti d'America dal 1911, vi ritornò nel 1939 con l'intenzione, affermò, di mediare fra le posizioni del paese di nascita e quello d'adozione, ma non trovò ascolto. In compenso il suo collegio, l'Hamilton College, gli conferì il dottorato honoris causa. Durante il 1940 Ezra Pound, tornato in Italia, incominciò a trasmettere, dalle frequenze dell'Ente Italiano per le Audizioni Radiofoniche, il programma radio in lingua inglese Europe calling, Ezra Pound speaking, in cui difendeva il fascismo e accusava gli anglostatunitensi e la finanza internazionale di aver provocato la guerra contro i Paesi che si erano ribellati al giogo dell'usura. In tutto tenne circa 600 discorsi, invitando gli statunitensi alla disobbedienza e a rispettare la Costituzione degli Stati Uniti dAmerica, a suo parere violata da Franklin Delano Roosevelt; rimase sempre fedele, anche se non iscritto, alla linea politica del Partito Nazionale Fascista, prima della deposizione di Mussolini il Caduta del fascismo, in seguito alla quale Pound aderì alla Repubblica Sociale Italiana.Pound aderì alla RSI (ottobre 1943 - aprile 1945) come cittadino straniero residente e si trasferì a Milano per continuare le sue trasmissioni radio e tentare di convincere ancora il governo fascista ad applicare le sue teorie economiche, rimanendo comunque soddisfatto della socializzazione delleconomia, progettata dal Partito Fascista Repubblicano; Pound affermerà che, per molti «uomini onesti», era impossibile stare con la corruzione e «il lerciume di Pietro Badoglio», motivando così la scelta di stare con un governo collaborazionismo con i nazisti. In questo periodo intensificò gli attacchi verbali alla finanza internazionale, colpevole a suo dire di aver complottato per trascinare gli Stati Uniti d'America nella guerra, e si fece portavoce di campagne antisemitismo, identificando gli ebrei come i banchieri usurai.Leonard W. Doob, "Ezra Pound Speaking". Radio Speeches of World War II., Westport, Conn., Greenwood Press, 1978. Tuttavia dichiarò in seguito di non essere razzista: «Non sono un antisemita. Non confondo l'usuraio ebreo e l'ebreo che si guadagna onestamente da vivere di giorno in giorno». I suoi strali si indirizzavano invece contro chi, a suo avviso, non vedeva l'ombra dei "prestatori di denaro" dietro l'entrata in guerra degli Alleati. File:Security cages where Ezra Pound was held, Pisa, Italy, 1945.JPG: File:Ezra Pound 1945 May 26 mug shot.jpg: Pound compose inoltre due canti in italiano (72-73), nei quali ribadiva la solidarietà al fascismo: famoso è il verso "Rimini arsa e Forlì distrutta" (Canto 72), in cui deplora i bombardamenti Alleati della seconda guerra mondiale nella Città del Duce (come era nota Forlì durante il fascismo, dato che Mussolini era nato nella vicina Predappio) e nella sua provinciaRimini; all'epoca si trovava, infatti, nella provincia di Forlì..Il 3 maggio 1945 fu arrestato da partigiani italiani e consegnato ai militari statunitensi, che lo trattennero per alcune settimane a Genova e poi lo trasferirono in un campo di prigionia dell'esercito statunitense ad Arena Metato, presso Pisa.Vedi Ezra e Dorothy Pound, Letters in Captivity 1945-1946, New York, Oxford University Press, 1999, e Mario Curreli, Scrittori inglesi a Pisa, Pisa, ETS, 2005 e Antonio Pantano, Ezra Pound e la Repubblica Sociale Italiana, Roma, I libri del Borghese, 2011, p. 179-185.. A causa delle sue prese di posizione durante il conflitto mondiale, Pound venne accusato di collaborazionismo e tradimento (reato), reati per cui rischiava la pena di morte o l'ergastolo.Dopo alcune settimane di reclusione, in una cella di sicurezza senza servizi igienici e possibilità di ripararsi dal freddo e dal caldo (la "gabbia da gorilla", disse lui), subì un tracollo fisico e mentale. Gli fu assegnata una tenda presso l'infermeria del campo e gli fu consentito di scrivere a mano durante il giorno e usare la macchina per scrivere nelle ore serali. Instancabile, trascorse i mesi pisani componendo i quattordici Canti pisani (dal 71 all'84; particolarmente famoso è il 74°, in cui rievoca con linguaggio mitologico e simbolico la Morte di Benito Mussolini e dell'amante Clara Petacci, con l'esposizione dei corpi in Piazzale Loreto, descrivendo la fine del Duce con la celebre locuzione "uno schianto, non una lagna") e traducendo ancora Confucio.A fine novembre 1945 fu trasferito in aereo a Washington per il processo. In seguito a una perizia psichiatrica, che lo dichiarò infermo di mente, con una discussa diagnosi di schizofrenia, il processo fu rinviato e Pound fu internato nell'ospedale criminale federale "St. Elizabeths" di Washington.
Al St. Elizabeths Hospital di Washington
Content:Recluso nell'ospedale "St. Elizabeths", circondato da un grande parco, Pound fu visitato regolarmente dalla moglie e da vecchi e nuovi amici artisti: Thomas Stearns Eliot, Edward Estlin Cummings, William Carlos Williams, Marianne Moore e, tra i giovani: Robert Lowell, James Laughlin (che, con "New Directions", fu suo editore), Sheri Martinelli e molti altri. Tra questi, un giovanissimo Piero Sanavio (autore di una tesi su di lui, la prima in assoluto, in Italia perlomeno, presentata all'Università Ca Foscari Venezia di Venezia), che ora veniva a visitarlo da Harvard. Pound trovò anche proseliti per le sue idee sociali e ispirò la pubblicazione di opere rare di Louis Agassiz, Alexander Del Mar, Edward Coke, ecc. Questi stessi autori diventavano, nel frattempo, protagonisti dei canti che continuava a scrivere e pubblicare. Nel 1948 i Canti pisani ottennero il Premio Bollingen per la poesia della Library of Congress, provocando non poche polemiche, visto che Pound era nel contempo ospite involontario del governo statunitense in un manicomio criminale. Della giuria facevano parte T.S. Eliot e W.H. Auden, che in questo modo pensavano di attirare l'attenzione sulla pietosa situazione del non più giovane poeta.Ma la polemica finì più per nuocere che per giovare e, per molti anni, del caso Pound non si parlò più. Nel 1957 un gruppo di amici, fra i quali Ernest Hemingway, Robert Frost, Archibald MacLeish e anche il giovane editore Vanni Scheiwiller, si prodigarono perché si trovasse una soluzione. La pubblica accusa, verificato che Pound non si sarebbe potuto processare, perché un processo era incompatibile con la sua asserita infermità mentale, ritirò le accuse e il poeta tornò in libertà, ripartendo poco dopo per l'Italia.
Ritorno in Italia
Content:File:Ezra Pound Venezia.jpg: Nel 1959 Pound fu candidato al Premio Nobel dallo scrittore Johannes Edfelt, nella sua veste di presidente del Pen Club di Svezia. Come risulta, però, dal resoconto finale della riunione della Commissione Nobel del 14 settembre 1959Enrico Tiozzo, docente di letteratura italiana all'Università di Göteborg, pubblicato sul fascicolo del giugno 2010 della rivista 'Belfagor', questa respinse la candidatura di Pound a causa della sua adesione al fascismo: egli, quindi, pur non trovandosi più in condizioni di prigionia negli Stati Uniti d'America, venne escluso. Il presidente della Commissione Nobel, Anders Osterling, osservò che il candidato non raggiungeva i requisiti necessari per il premio, in quanto responsabile della propagazione "di idee che sono decisamente in contrasto con lo spirito del Premio Nobel".File:Zoagli-P1010845.JPG: Pound abitò dal 1958 al 1962 fra Castel Fontana, nel Tirolo (comune), a monte di Merano (nell'abitazione dell'egittologo Boris de Rachewiltz, il quale aveva sposato Mary de Rachewiltz, figlia di Pound e di Olga Rudge), Rapallo, SantAmbrogio (Zoagli) (Zoagli) e Roma. Dal 1962 Olga Rudge si prese cura di lui a Venezia e a Rapallo. In questo periodo Pound pubblicò un volume di Cantos, Thrones 96-109 (1959), e lavorò all'ultima sezione della sua opera, rimasta incompiuta per l'aggravarsi della stanchezza e della disturbo depressivo.Nel 1964, Le Testament, melodramma di Pound su parole di Villon, fu eseguito in forma di balletto al Festival dei Due Mondi di Spoleto per iniziativa di Gian Carlo Menotti. Anche negli anni seguenti Pound tenne letture nell'ambito del Festival, circondato dall'affetto di poeti come Lawrence Ferlinghetti e Pier Paolo Pasolini, che lo incontrò a Venezia nell’occasione delle riprese del documentario della Rai di Vanni Ronsisvalle . Morì a Venezia il 1º novembre 1972. Riposa nel settore Chiesa evangelica del locale Cimitero di San Michele (Venezia), con accanto Olga Rudge, sopravvissutagli per 24 anni.
Poetica poundiana
Content:File:poundgrave.jpg: La poesia e la poetica di Pound hanno avuto molta influenza. Le sue prime opere portarono nella lirica del Regno Unito un linguaggio più concentrato e sperimentale e una visione sincretistica, nella quale entravano America ed Europa, Oriente e Occidente, nell'ambito del modernismo (letteratura), dell'imagismo e del vorticismo. Fecero scuola i suoi rifacimenti dal lingua cinese standard e le sue "maschere" provenzali. Pound fu anche influente promotore presso il pubblico inglese di Guido Cavalcanti e Dante, sulla scia di Dante Gabriel Rossetti e altri. I Cantos, la principale opera poetica, sono un'epica autobiografica, componente un grande poema sulla cui struttura e riuscita la critica non è concorde, ma pochi dubitano della grandezza di alcune pagine, specie nei Canti pisani del 1945. La tematica principale è il rifiuto della mentalità borghesia con le sue convenzioni e la nostalgia per l'arte e la cultura del passato.Marta Sambugar, Gabriella Salà, Letteratura modulare: il Novecento, pag. 48Essi sono dominati inoltre da una poesia multilingue, dal tema della modernità mescolata agli Stati Uniti d'America dei pionieri (dai Padri Pellegrini alla conquista del West, forte è in lui l'ammirazione per il ruralismo e la civiltà contadino, mentre esprime un profondo disagio per non essere stato capito dagli Stati Uniti d'America contemporanei, dominati dal capitalismo; Pound si considerò sempre un patriota statunitense), dalla storia della Cina#Storia antica (specialmente sotto l'influenza di Confucio) all'evo antico Grecia antica-civiltà romana fino al Medioevo (con la tematica dell'usura quale sommo male che affligge la società, mutuata in parte da Dante), fuse insieme in una poesia metafisica e poesia modernista mutuata dall'amico Thomas Stearns Eliot, e che tramite Eliot farà scuola, determinando un nuovo interesse anche per il dolce stil novo nella nuova poesia moderna (ad esempio in Eugenio Montale, Edoardo Sanguineti, Jorge Luis Borges, ecc.). Queste tecniche e temi rendono l'opera poundiana di difficile lettura e ne ha fatto oggetto di molti studi e commenti. Alla complessità del poema contribuiscono le allusioni a eventi storici, sia del Mediterraneo antico sia dell'Asia e dell'Estremo oriente, dell'America e dell'Europa premoderna e moderna, utilizzati sulla scia di Eliot o Costantino KavafisPaola M. Minucci, David Connolly et al., Odisseas Elitis, Donzelli, 2010, pag. 114 per illustrare temi moderni, filosofici o universali, in un "tempo senza tempo" immanenza, in cui tutto coesiste nella mente del poeta.
Teorie economiche di Pound
Content:File:Pound.PNG: Pound, convinto che la figura del poeta non possa astrarsi dalle circostanze in cui si trova a vivere, individua nel conflitto tra economia e finanza la chiave di volta del «mondo moderno» e dedica perciò ampia parte della sua letteratura e della sua poetica alla riflessione sul tema. Il fulcro del conflitto, raffigurato come riproposizione della disfida tra guelfi e ghibellini di dantesca memoria, è rappresentato dall'usura: all'argomento il poeta ha dedicato, oltre al Canto XLV dei suoi The Cantos, due libri: Abc dell'Economia e Lavoro e Usura.Il pensiero economico di Pound può essere brevemente riassunto nei seguenti postulati: La somma di queste tre proposizioni è nello strumento moneta, nella cui funzione Pound individua il centro dei problemi di un'economia reale sempre più dipendente dalla finanza, quando invece questa dovrebbe essere, secondo lui, nient'altro che uno strumento a sostegno della prima. Per Pound era inconcepibile che le banche potessero creare denaro dal nulla attraverso semplici operazioni contabili. A causa di questo capovolgimento nei rapporti di forza, anche il lavoro (e di conseguenza l'economia, di cui il lavoro è base imprescindibile) risulta vincolato alle decisioni prese da coloro che Pound definisce daneistocrati, ovvero individui che fondano il loro potere sul diritto di prestare denaro.Se, quindi, sta nel denaro la natura dell'ingiustizia, per Pound è dal denaro che deve partire un progetto di riforma: riprendendo l'idea dell'anarchico Germania Silvio Gesell, propose di tassare non i cittadini produttori, sul cui lavoro si regge la prosperità della Nazione, ma il denaro stesso, ponendo ogni mese una marca da bollo pari a un centesimo del valore nominale delle banconote e ottenendo così i seguenti effetti (tramite marca da bollo che ogni cittadino dovrà apporre per rivalidare le banconote in suo possesso oppure tramite imposta sullo scambio e con denaro valido fino a scadenza): : nella teoria fiscalista monetaria la tassa viene pagata solo al momento dell'acquisto che sia l'1 % o il 50 %, rimanendo uguale il guadagno del cittadino e il prezzo della merce, ma evitando l'evasione fiscale e la tassa sul reddito considerata simile all'usura; in questo caso i cittadini pagherebbero affrancando le banconote. Lo Stato emetterebbe inoltre del denaro da usare per la spesa pubblica come nella economia keynesiana; il denaro cartaceo si annullerebbe allo scadere del centesimo mese, in cui i cittadini dovrebbero spenderlo o scambiare il denaro in circolo con denaro nuovo, secondo lui impedendo gli accumuli improduttivi (in realtà si favorirebbe secondo gli economisti l'accumulo di oro e metalli preziosi, l'aumento del costo degli immobili, degli altri beni rifugio e la formazione di latifondi) e il risparmio non necessario nella forma del denaro non investito. Egli propone inoltre due tipi di moneta: una affrancabile per lo scambio, e una tradizionale per il risparmio; in sostanza la sua proposta viene ad articolarsi in due tipi di provvedimenti: Le teorie del denaro a scadenza furono proposte già da Rudolf Steiner; talvolta nella storia sono state applicate (ad esempio con i buoni a scadenza come i miniassegni al posto della moneta metallica), ma mai, tranne in alcune zone della Germania prima del 1932 (come in Baviera nel periodo in cui Gesell collaborò con i governi autogestiti locali), nella forma anti-bancaria sostenuta da Pound.
Influenza culturale
Content:Il centro sociale di destra CasaPound prende il nome da lui. La figlia Mary de Rachewiltz ha intentato nel 2011 una causa per uso improprio del cognome, in quanto ritiene lesivo della memoria del padre l'associazione del nome Pound con un gruppo che, a suo dire, si è reso responsabile di gravi violenze (decisione presa dopo un strage di Firenze di due senegalesi a Firenze da parte di un simpatizzante), affermando anche che il fascismo di Pound era legato a un periodo storico e culturale preciso.Tuttavia nel giugno 2016 il Tribunale di Roma rigetta la sua richiesta dando ragione a CasaPound e sostenendo che "l'associazione in quanto tale opera in modo del tutto legittimo" e "né ha in alcun modo legittimato l'uso della violenza sotto il nome del poeta Pound".
Opere
Content:@an0:''Cathay'', poesie / traduzioni.@an0:''Le Testament'', opera musicale.@an0:''Cavalcanti'', opera musicale.@an0:The Pisan Cantos], poesie. ], poesie. ], poesie. ], poesie. Edizione integrale italiana. ], poesie.
Note
Content:@an0:Marsilio
Bibliografia
Content:In italiano : ], Fine al tormento. Ricordo di Ezra Pound. Con le lettere di Ezra Pound all'autrice, Rosellina Archinto, Milano, 1994. @an0:Rusconi In inglese :
Voci correlate
Content:
Altri progetti
Content:
Collegamenti esterni
Content:@an0:Fisher, Margaret@an0:Hughes, Robert@an0:Hughes, Robert and Fisher, Margaret@an0:Jack Ross, Pound's Fascist Cantos Revisited@an0:Louis Menand, The Pound Error. The elusive master of allusion.@an0:http://www.minimumfax.com/video/2001/11/08_pound.pdf@an1:Intervista ad Ezra Pound, di Donald Hallformato:pdf@an0:http://www.english.uiuc.edu/maps/poets/m_r/pound/pound.htm@an1:Pound at Modern American Poetry1:http://wings.buffalo.edu/epc/authors/pound/2:Pound at EPCurlmorto:sì@an0:http://www.cwru.edu/artsci/engl/VSALM/mod/ballentine/@an1:Pound and the Occult@an0:http://www.pinyin.info/readings/texts/ezra_pound_chinese.html@an1:Fenollosa, Pound and the Chinese Character@an0:http://digilander.libero.it/biblioego/BaLibriPound.htm@an1:Libri di Pound Categoria:Modernisti Categoria:Personalità della Repubblica Sociale Italiana Categoria:Imagismo Categoria:Filosofi statunitensi del XX secolo Categoria:Economisti statunitensi Categoria:Attivisti statunitensi Categoria:Orientalisti statunitensi Categoria:Fascisti statunitensi Categoria:Conduttori radiofonici statunitensi Categoria:Scrittori in lingua italiana

References

ItaliaEuropamodernismoXX secoloThomas Stearns Eliotimagismovorticismoletteratura vittorianapoeti georgianianni trentaquarantaMussoliniHitlerOswald MosleyItalia1924regime fascistaRepubblica Sociale ItalianaStati Uniti dAmerica1885HaileyIdahoFiladelfiapoeta1898EuropaClintonUniversità della PennsylvaniaFiladelfiaWilliam Carlos WilliamspseudonimoHilda DoolittleIndiana1908GibilterraVenezia1908Londra1915prima guerra mondialeBLASTBLAST''.: poesiapreraffaellitiOttocentoletteratura medievaleletteratura cortesedolce stil novofilosofianeo-romanticaoccultismoLondra19091910Ford Madox FordT. E. Hulmelinguaggiopoesia1915William Butler YeatsSussexInghilterraletteratura giapponese1914Dorothy Shakespearprima guerra mondialeimagismovorticismoJames JoyceT.S. EliotWyndham LewisWilliam Carlos WilliamsHilda DoolittleRichard AldingtonMarianne MooreRebecca WestHenri Gaudier-Brzeskamodernismolingua ingleseParigi1919Hugh Selwyn Mauberley1920The Cantos19171920LondraParigiConstantin BrâncușiFrancis PicabiaGeorges BraqueErnest HemingwaypugilatoPablo PicassoJean CocteauTristan TzaraErik SatieJames JoyceSylvia BeachShakespeare & Co.1922Ulisse192122The Waste LandThomas Stearns EliotPurgatorioDanteGuido GuinizelliArnaut Danielil cappellomusicamelodrammaFrançois Villon192619251925ItaliaRapalloliguregolfo del Tigulliotennis1926ParigiRapallo19311932settimanaleTigullioanni trentaOlga Rudge1925Mary de Rachewiltz1913.: LondraanticapitalistaantimarxistaLuca Gallesi1925fascismoTerza VialiberismocollettivismoLa foto di Pound sul passaporto.: politicaeconomiapamphletconfucianoConfucioletteratura cinesedantesca1933RomaBenito Mussolini1936JeffersonMussoliniliberaledittatoreStati Uniti dAmericapolitica agrariapopulistaTerzo ReichHitlerWinston Churchillbombardamento di Dresda193819111939honoris causa1940EIARfascismousuraCostituzioneRooseveltPartito Nazionale Fascista25 luglioRepubblica Sociale Italiana19431945Milanosocializzazione delleconomiaPartito Fascista RepubblicanoBadogliocollaborazionistanazistiantisemiterazzistaCelle di sicurezza nel campo di Arena Metato dove venne rinchiuso Pound nel 1945.: Foto segnaletica di Ezra Pound alla sua cattura (1945).: AlleatiForlìPredappioRiminiprovincia di Forlì1945partigianiGenovaArena MetatoPisacollaborazionismotradimentopena di morteergastolomorte di MussoliniClara PetacciPiazzale LoretoConfucioWashingtonschizofreniaEliotCummingsWilliam Carlos WilliamsMarianne MooreRobert LowellJames LaughlinSheri MartinelliPiero SanavioUniversità Ca FoscariAlexander Del MarEdward Coke1948T.S. EliotW.H. Auden1957HemingwayRobert FrostArchibald MacLeishVanni ScheiwillerEzra Pound negli ultimi anni della sua vita.: 1959Premio NobelJohannes EdfeltPen ClubSveziafascismoTarga presso la residenza zoagliese di Pound.: Castel Fontanacomune di TiroloMeranoBoris de RachewiltzMaryRapalloSantAmbrogioZoagliRoma1962VeneziaRapallo1959depressione1964Festival dei Due MondiSpoletoGian Carlo MenottiLawrence FerlinghettiPier Paolo PasoliniVeneziaRaiVenezia1972evangelicocimitero monumentale di San Micheleisola di San MicheleVenezia.: modernismoimagismovorticismocineseprovenzaGuido CavalcantiDanteDante Gabriel Rossettipoemaborgheseartecommistione di linguePadri PellegriniWestruralismocontadinacapitalismopatriotaCina classicaConfucioantichitàgrecoromanaMedioevousuraDantepoesia metafisicamodernistaThomas Stearns Eliotdolce stil novoEugenio MontaleEdoardo SanguinetiJorge Luis BorgesMediterraneoAsiaEstremo orienteKavafisimmanentefiscalità monetaria e delle teorie economiche di Pound.: economiafinanzaguelfi e ghibellinidanteusuraCantosmonetalavoroanarchicotedescoSilvio Gesellevasione fiscaleimposta sul valore aggiuntoteoria keynesianafiscalità monetariaRudolf Steinerminiassegni1932Bavieracentro sociale neofascistaCasaPoundduplice omicidiosenegalFirenzeHugh Selwyn MauberleyMake It NewGuida alla CulturaThe Pisan CantosSofocleVia del Vento edizioniMarsilioGiano AccameGiacinto AuritiArnaldo Di BenedettoBoris de RachewiltzMary de RachewiltzRusconiGhan SinghHumphrey CarpenterJulien CornellHugh KennerBob PerelmanJulien CornellMary de RachewiltzBoris de RachewiltzPoesia multilingueEustace MullinsCategoria:ModernistiCategoria:Personalità della Repubblica Sociale ItalianaCategoria:ImagismoCategoria:Filosofi statunitensi del XX secoloCategoria:Economisti statunitensiCategoria:Attivisti statunitensiCategoria:Orientalisti statunitensiCategoria:Fascisti statunitensiCategoria:Conduttori radiofonici statunitensiCategoria:Scrittori in lingua italianaCategoria:Aforisti statunitensi

Categories

wikitext-dom:<empty>