entity
id:2159911
revid:104118897
size:39368
Jack London
Error

Abstract

Tutta la sua vita fu caratterizzata da lavori, professioni e interessi personali diversi, coerenti con uno stile di vita vagabondo: fece lo strillone di giornali, il pescatore clandestino di ostriche, il lavandaio, il cacciatore di foche, il corrispondente di guerra (guerra russo-giapponese), l'agente di assicurazioni, il pugile, il coltivatore e, appunto, il cercatore d'oro, prima di realizzarsi, dopo innumerevoli tentativi, come scrittore di successo.
sections_text:
<empty>
Content:
Biografia
Content:Il futuro scrittore nacque a San Francisco in California nel 1876, figlio illegittimo (secondo Clarice Stasz e altri biografi) di un astrologo ambulante irlandese, William Henry Chaney, e di Flora Wellman figlia di un ricco inventore dell'Ohio. Il padre si disinteressò di lui, anche perché otto mesi dopo la sua nascita la madre si risposò con John London, contadino vedovo con due figli. Jack venne cresciuto dalla madre e dal padre adottivo. Terminata la scuola elementare nel 1889, London iniziò a passare da un lavoro all'altro frequentando compagnie assai poco raccomandabili, come ladri e contrabbandieri. Dopo numerose esperienze lavorative, tornò a Oakland per frequentare la Oakland High School, dove partecipò alla redazione del giornale scolastico, The Aegis.Durante la gioventù, London frequentò diversi centri di rieducazione dove visse per diversi mesi.A partire dal 1894 circa London aderì al socialismo, battendosi in difesa delle fasce deboli della società, partecipando ad esempio a una marcia di disoccupati su Washington per chiedere al Presidente il finanziamento di programmi di lavori pubblici contro la povertà e la mancanza di lavoro (richiesta che precorreva di decenni il New Deal Roosveltiano). Abbandonata questa marcia, si diede al vagabondaggio per gli Stati Uniti, di cui tenne un diario trasformato anni dopo nel romanzo itinerante The Road.Nel 1894, volendo iscriversi alla Università della California, Berkeley, decise di concludere gli studi secondari, finanziandosi con lavoretti di pulizia nella scuola, sul giornale della quale scrisse alcuni racconti ispirati soprattutto a Robert Louis Stevenson e Rudyard Kipling. Due anni dopo si iscrisse a Berkeley e si diede a un'intensa e confusa attività politica, invocando la lotta di classe, la rivoluzione, ma interessandosi anche a Charles Darwin e all'Evoluzione e aderì alle teorie relative alla sopravvivenza del più forte sul più debole proprie del darwinismo sociale, il quale ritiene che il concetto di lotta per la vita e la morte debba essere la regola delle comunità umane. Nel 1897 lasciò l'università a causa di problemi finanziari.Nell'estate del 1897, venuto a conoscenza della scoperta di ricchi giacimenti d'oro nel Klondike, sul confine fra Canada e Alaska, parte con un amico per unirsi alla "Corsa alloro", che aveva il suo centro a Dawson City, dove incontra avventure e disavventure d'ogni tipo, spesso tragiche e crudeli, che saranno fonti ispiratrici di molti suoi scritti. Nel 1898 rientra a San Francisco con un misero sacchetto d'oro, che gli frutterà pochi dollari. Si dedica allora intensamente al lavoro letterario, riuscendo a far pubblicare solo una minima parte dei suoi numerosi scritti. Fra la fine del XIX secolo e il 1916 London giunge finalmente al successo, seppur con alti e bassi notevoli, come scrittore, giornalista e inviato speciale, e ben presto diventa uno tra i più prolifici, famosi e meglio retribuiti scrittori del suo tempo: in tutta la sua carriera letteraria scrisse oltre 50 volumi.Nel 1903 (dopo un viaggio in Gran Bretagna) scrive Il richiamo della foresta, pubblicato in seguito in circa 6.500.000 esemplari solo in lingua inglese, ma pagato all'autore solo una somma irrisoria, diritti compresi. Dopo il successo del suo romanzo più famoso, London si dedicò interamente all'attività letteraria, trattando i temi sociali che suscitavano via via i suoi interessi; tra gli appassionati di fantascienza tuttavia i suoi racconti godono fama di classici in netto anticipo sui tempi, sebbene questo lato della sua attività sia poco noto al grande pubblico. In numerosi di questi scritti ricorre il tema del 'giorno dopo', che descrive un'umanità ritornata ai primordi o in procinto di farlo e prospetta anticipazioni dell'ancora inesistente 'guerra batteriologica' (contro una Cina divenuta enormemente popolosa e pericolosamente concorrenziale sul piano produttivo).Nel 1904 salpa per la Corea, dove seguirà come corrispondente la guerra russo-giapponese. Nel 1906 decide di farsi costruire uno Panfilo per effettuare, in sette anni, il giro del mondo, cosa che non farà mai. Fra il 1907 e il 1909 viaggia e soggiorna nei Mari del Sud e in Australia e nel frattempo dà alle stampe Il tallone di ferro, romanzo fantapolitico che immagina la presa del potere, negli Stati Uniti dAmerica, da parte di una ristretta oligarchia dittatoriale, con situazioni che sembrano precorrere le nascita dei regimi fascisti europei.Nel 1909 esce il lungamente preparato Martin Eden, una sorta di libera autobiografia in terza persona, che ottiene grande successo di pubblico.Nel 1910 acquista il Beauty Ranch, a Glen Ellen, Contea di Sonoma, California, dove muore nel 1916 a soli 40 anni, probabilmente per un'Sovradosaggio di Farmaco antalgico, sulla volontarietà o meno della cui assunzione si è dibattuto a lungo. Si è sostenuta particolarmente la tesi del suicidio, quella di un'overdose puramente accidentale e quella di una necessità di assumere molti farmaci, a causa del dolore fisico, anche sfiorando il limite e alla fine superandolo e incorrendo nell'overdose fatale.Introduzione a Martin Eden, edizioni Garzanti Il certificato di morte riporta invece come causa del decesso l'uremia come conseguenza di insufficienza renale cronica.]Un recente studio realizzato negli Stati Uniti dAmerica da medici della Divisione di Nefrologia e Ipertensione della facoltà di Medicina della University of North Carolina, partendo dal fatto che lo scrittore in una fotografia presenta sul viso i segni di una dermatite da mercurio (elemento chimico), metallo utilizzato nella terapia della sifilide, ha sostenuto che è verosimile che questa malattia venerea possa essere stata la causa della morte di Jack London, o in alternativa, la causa dei dolori cronici di cui soffriva, al punto da costringerlo ad assumere molti antidolorifici; inoltre la avvelenamento da mercurio avrebbe accelerato il decorso fatale, anziché rallentarlo.
L'entrata nei Filomati
Content:Come riportato nel suo romanzo "Il tallone di ferro", Jack London conosceva le confraternite filomatiche, in particolare quella di Chicago. La sua appartenenza all'ordine filomatico, comunque, non è stata mai smentita dall'Associazione Filomati, che in Italia ha sempre promosso i libri del romanziere, in particolare, per l'attenzione che lo scrittore volse verso i disagiati e gli emarginati. Questo particolare piglio "socialista" di London è stato ripreso ne "Il popolo dell'Abisso", testo redatto in forma diaristica, ed in cui egli stesso ne è protagonista in un suo viaggio nel Regno Unito. Qui, a Londra, ebbe un incontro con l'Esercito della Salvezza.
Stile e tematiche
Content:Le sue idee politiche e sociali possedevano una grandissima vitalità ed erano potentemente espresse, ma la concezione del socialismo e della lotta di classe di London era approssimativa, romantica e volubile, tanto più che oscillava fra suggestioni riferibili a Friedrich Nietzsche e Rudyard Kipling e disordinate letture di Karl Marx, Pierre-Joseph Proudhon, Henri de Saint-Simon, Herbert Spencer.London è stato, e probabilmente è ancora, l'autore statunitense più tradotto all'estero; fra l'altro le sue opere di denuncia sociale sono state utilizzate a scopo propagandistico e hanno incontrato fortuna nei paesi del blocco sovietico, ma per contro la celebrazione della forza da lui esaltata fece sì che fosse uno degli autori più diffusi anche nelle biblioteche nell'Italia fascista del ventennio.La sua prosa rimane una delle più potenti e solide della narrativa statunitense.
Onorificenze
Content:
Opere
Content:
Romanzi
Content:@an0:Il lupo dei mari@an0:L'avventura
Racconti
Content:Il titolo principale è riferito alla prima raccolta in volume; ad esso segue l'elenco dei racconti contenuti, con eventualmente la data della precedente pubblicazione in rivista del singolo racconto. Racconti dello Yukon e dei Mari del Sud (a cura di Mario Maffi), Mondadori, 1989
Teatro
Content:Ballata di uomini e cani. Dedicato a Jack London. Di e con Marco Paolini
Memorie
Content:@an0:La strada
Saggi
Content:@an0:Guerra di classe@an0:Rivoluzione
Biografie in italiano
Content:
Filmografia
Content:Dalle opere di Jack London sono stati tratti numerosi film, tra i quali:@an0:The Call of the Wild@an0:The Sea Wolf@an0:The Sea Wolf@an0:The Star Rover@an0:The Mutiny of the Elsinore@an0:Adventure@an0:L'avventura@an0:White Fang@an0:Dura lex@an0:Il lupo dei mari@an0:Il richiamo della foresta@an0:White Fang@an0:David Butler@an0:Uomini e lupi@an0:Il lupo dei mari@an0:Alaska@an0:Il richiamo della foresta@an0:Zanna Bianca@an0:Il lupo dei mari@an0:The Call of the Wild@an0:Zanna Bianca@an0:94@an0:The Sea Wolf@an0:Burning Daylight Nel 1943, negli USA è stato girato il film Jack London (film), regia di Alfred Santell con Michael OShea nel ruolo di London. È stata inoltre tratta la Serie antologica Jack London (serie televisiva) (Jack London's Tales of the Klondike), trasmessa nel 1981.Nel 1979 è stato realizzato in Italia dalla RAI (azienda televisiva nazionale) lo sceneggiato in 5 puntate "Martin Eden" per la regia di Giacomo Battiato, interpretato da Christopher Connelly, Vittorio Mezzogiorno, Delia Boccardo, Capucine, Mimsy Farmer.
Jack London nella cultura successiva
Content:@an0:Ernesto "Che" Guevara@an0:Nord America@an0:Giubbe Rosse@an0:''Teste e funghi''@an0:Un mistero dal passato@an0:romanzi@an0:statunitense@an0:Mercurio@an0:Nick Carter
Note
Content:
Bibliografia
Content:@an0:Mario Picchi@an0:Treccani
Opere pubblicate in italiano
Content:@an0:Monanni@an0:Monanni@an0:Monanni@an0:Mario Benzi@an0:Monanni@an0:Monanni
Altri progetti
Content:
Collegamenti esterni
Content:@an0:''La mano fantasma di Charmian, un socialismo impetuoso e Jack London''@an0:''Socialismo e finzione letteraria in Aleksandr Bogdanov e Jack London''@an0:The World of Jack Londonurl: https://web.archive.org/web/20140402040133/http://www.jacklondons.net/index.htmldate:2 aprile 2014@an0:''Il richiamo della foresta'', riduzione radiofonica di Radio 3 Rai@an0:Opere di Jack London Categoria:Scrittori di fantascienza statunitensi Categoria:Giornalisti statunitensi Categoria:Scrittori per ragazzi Categoria:Inviati e corrispondenti di guerra Categoria:Scrittori di viaggio Categoria:Morti per overdose Categoria:Oppositori della pena di morte

References

Il richiamo della forestaMartin EdenZanna BiancaIl tallone di ferro1903guerra russo-giapponeseFirma di Jack London: San FranciscoCalifornia1876Clarice StaszastrologoWilliam Henry ChaneyFlora WellmanOhio1889OaklandsocialismoWashingtonNew Deal1894Berkeley UniversityStevensonKiplingDarwinevoluzionismodarwinismo sociale18971897KlondikeCanadaAlaskaCorsa alloroDawson City1898secolo XIX19161903Gran BretagnaIl richiamo della forestafantascienzaCina1904Coreaguerra russo-giapponese1906yacht19071909AustraliaStati Uniti1909Martin Eden1910Glen EllenSonoma CountyCalifornia1916overdoseantidolorificiuremiainsufficienza renale cronicaStati Uniti dAmericaNefrologiaIpertensionedermatitemercuriosifilidetossicità del mercurioIl Tallone di FerroEsercito della SalvezzasocialismoNietzscheKiplingMarxProudhonSaint-SimonSpencerprosaLa crociera del SaettaLa figlia delle neviIl richiamo della forestaIl lupo dei mariIl romanzo di un boxeurZanna BiancaPrima di AdamoIl tallone di ferroMartin EdenRadiosa auroraLavventuraIl bruto delle caverneLa valle della LunaLammutinamento della ElsinoreLa peste scarlattaIl vagabondo delle stelleLa piccola signora della grande casaJerry delle isoleMichael, fratello di JerryTre cuoriCharles GoddardCharmian Kittredge LondonAssassini S.p.A.Robert L. FishMario MaffiIl figlio del lupoIl Dio dei suoi padriI figli del geloLa malattia di Capo LoneLa fede degli uominiRacconti della pattuglia guardiapescaFaccia di lunaLamore della vitaPerdere la facciaQuando Dio rideRacconti dei mari del SudLa casa dellorgoglioUn figlio del soleSmoke BellewNato di notteLa forza dei fortiLe tartarughe di TasmanIl Dio RossoSulla stuoia di MakaloaCoraggio olandeseGeorge SterlingIl diario del vagabondoLa stradaLa crociera dello SnarkJohn Barleycorn. Memorie alcolicheRicordi di un bevitoreAnna StrunskyIl popolo degli abissiGuerra di classeRivoluzioneIl flusso umanoThe Call of the WildDavid Wark GriffithThe Sea WolfHobart BosworthThe Sea WolfGeorge MelfordThe Star RoverEdward SlomanThe Mutiny of the ElsinoreEdward SlomanAdventureVictor FlemingLavventuraWhite FangLaurence TrimbleDura lexLev Vladimirovič Kulešov1926Il veliero del diavoloJohn AdolfiIl lupo dei mariAlfred Santell1930Construire un feuClaude Autant-Lara1930Il richiamo della forestaWilliam A. Wellman1935Lammutinamento dellElsinorePierre Chenal1936White FangDavid Butler1936Uomini e lupiGeorge Waggner1939Romance of the RedwoodsCharles Vidor1939Torture ShipVictor Halperin1939La via delloroPhil Rosen1940Il lupo dei mariMichael Curtiz1941The Adventures of Martin EdenSidney Salkow1942AlaskaGeorge Archainbaud1944Schiavi della pauraPeter Godfrey1950Intrepidi vendicatoriHerbert Kline1952Larsen il lupoHarmon Jones1958Assassination BureauBasil Dearden1969Il richiamo della forestaKen Annakin1972Zanna BiancaLucio Fulci1973Limperatore del NordRobert Aldrich1973Il ritorno di Zanna BiancaLucio Fulci1974I figli di Zanna BiancaMaurizio Pradeaux1974Zanna Bianca alla riscossaTonino Ricci1974La spacconataAlfonso Brescia1975Il lupo dei mariGiuseppe Vari1975Il richiamo del lupoGianfranco Baldanello1975The Call of the WildJerry Jameson1976Zanna Bianca e il cacciatore solitarioAlfonso Brescia1976Zanna Bianca e il grande KidVito Bruschini1977Labbraccio dellorsoJack Gold1979Klondike FeverPeter Carter1980Zanna Bianca - Un piccolo grande lupoRandal Kleiser1991Zanna Bianca199394La leggenda di Zanna BiancaKen Olin1994The Sea WolfGary T. McDonald1997Burning DaylightSanzhar Sultanov2010Jack LondonAlfred SantellMichael OSheaserie televisiva antologicaJack London1981Ernesto Che GuevaraIl tallone di ferroNord Americacorsa alloroSaga di Paperon de PaperoniDon RosaCuori nello YukonGiubbe RosseSam SteeleKlondikeCorto MalteseHugo PrattManciuriaguerra russo-giapponeseTeste e funghiBonviStar Trek: The Next GenerationUn mistero dal passatoCiclo del Mondo del FiumeromanzifantascienzastatunitensePhilip José FarmerChristopher McCandlessInto the Wild - Nelle terre selvaggeSean PennJon KrakauerNelle terre estremeEroi dellOlimpoRick RiordanMercurioNick CarterBonviGuido De MariaBompianiMario PicchiGoffredo FofiCarlo IzzoTreccaniLe GarzantineGian DàuliMonanniMonanniMonanniMario BenziMonanniAldo TraversoTullio SilvestriRosalia Gwis AdamiMonanniOttavio FaticaFinisterraeMantova2008Gian DàuliCategoria:Scrittori di fantascienza statunitensiCategoria:Giornalisti statunitensiCategoria:Scrittori per ragazziCategoria:Inviati e corrispondenti di guerraCategoria:Scrittori di viaggioCategoria:Morti per overdoseCategoria:Oppositori della pena di morteCategoria:Personalità della corsa alloro statunitense

Categories

wikitext-dom:<empty>