entity
id:906244
revid:102670237
size:62762
Pavia
Error

Abstract

Pavia (Alfabeto fonetico internazionale: , ; in dialetto pavese) è un Comune (Italia) di 72998 abitanti, capoluogo di provincia della provincia di Pavia in Lombardia. Posta 34km a sud di Milano, lungo l'itinerario della Via Francigena e sulle rive del fiume Ticino (fiume), poco a nord dalla confluenza di quest'ultimo nel Po, la città affonda le sue origini all'epoca delle tribù Gallia; successivamente divenne municipio (storia romana) storia romana con il nome di Storia di Pavia#Ticinum. Nel Medioevo fu capitale (città) del regno longobardo e dal 1361 è sede di un'Università degli Studi di Pavia.Le origini antiche e un passato storico di rilievo hanno lasciato in eredità a Pavia un ragguardevole patrimonio artistico: fra le principali attrazioni turistiche si annoverano il Castello Visconteo (Pavia), la basilica di San Pietro in Ciel dOro, la Pinacoteca Malaspina, il Duomo di Pavia, la basilica di San Michele Maggiore e il Ponte Coperto di Pavia. La città è inoltre il capoluogo di una Provincia di Pavia dedita soprattutto all'agricoltura, in particolare a viticoltura, risicoltura e cerealicoltura; poche sono le industrie, concentrate prevalentemente nell'area di Vigevano.
sections_text:
<empty>
Content:
Geografia fisica
Content:
Territorio
Content:La città, che sorge a 77 Livello del mare e occupa una superficie di 62,86 km², poggia su un terrazzo alluvionale formato dal Ticino (fiume). Il terreno sottostante è di origine fluvio-glaciale, comune a gran parte della Pianura Padana. Circondata da un Pavese (territorio) interamente pianeggiante e intensamente coltivato è solcata da numerosi corsi d'acqua.
Clima
Content:Pavia gode di un clima continentale umido con sensibili Escursione termica giornaliere e annuali. D'inverno il clima è rigido e umido con formazione di Nebbia al suolo dovute sia alla presenza di numerose Roggia e canali - oltre al Ticino (fiume) - sia alla scarsa ventilazione. Non sono rari gli episodi Neve che avvengono in occasione di ondate di freddo o a causa della formazione di un cuscinetto d'aria fredda e stagnante al suolo (inversione termica). L'autunno e la primavera sono le stagioni più piovose mentre l'estate è calda e afosa con frequenti e improvvisi temporali che rinfrescano rapidamente - seppure per breve durata - l'aria.La temperatura massima media si registra in luglio con 29,8 °C, quella più bassa in gennaio con -2,0 °C. Il mese più piovoso risulta essere ottobre con 88 mm di pioggia; quello meno luglio con 48 mm. Le Precipitazione (meteorologia) medie annue si aggirano tra i 750 e gli 800 mm, mediamente distribuite in 81 giorni.
Origini del nome
Content:Il toponimo Papia, da cui deriva il nome moderno della città, deriva forse da un nome di gens romana, forse Papilia, e vorrebbe dunque dire "terra della gens Papilia". Qualcuno ritiene che il nome derivi invece dal greco Papìas ("custode del palazzo"), nome che sarebbe stato dato da soldati bizantini venuti a combattere i Goti con riferimento a un palazzo di Teodorico, ma è ipotesi poco probabile. Ticinum deriva invece dal Ticino (fiume), è di origine prelatina e l'etimologia è incerta.Fonte: Dizionario di toponomastica, ed. UTET, 2006, pagg. 563 e 770
Storia
Content:File:Bond of the City of Pavia (1906).jpg: Il primo insediamento nell'area di Pavia si deve ad antiche popolazioni della Gallia Cisalpina transpadana, forse i Levi (popolo), i Marici o gli Insubri. La città fu fondata dai Civiltà romana, a cui si deve la pianta della città, rimasta intatta fino a oggi, a castrum (accampamento militare) romano; la città aveva il nome di Ticinum. A partire da Aureliano, fino a Costantino I, fu anche sede di un'importante Zecca di Ticinum, monetazione di Ticinum sia durante il periodo degli Imperatori illirici, sia durante la tetrarchia e la successiva guerra civile romana (306-324). Ticinum era il punto di arrivo di un'importante via Mediolanum-Ticinum proveniente da Milano.Saccheggiata più volte dai Invasioni barbariche, venne conquistata dai Longobardi nel 572 che ne fecero la capitale del loro Regno longobardo, con il nome di Papia, da cui il nome moderno. Il dominio longobardo durò per due secoli, fino al 774, quando venne conquistata da Carlo Magno. Fu ancora importante durante il periodo carolingio: nella chiesa di San Michele Maggiore a Pavia, Berengario del Friuli e i suoi successori fino a Berengario II dIvrea e Adalberto II dIvrea, furono incoronati Re dItalia.Durante le guerre tra l'imperatore tedesco Federico Barbarossa e i comuni della Lega Lombarda, Pavia (con Como) fu fedele all'esercito imperiale, per poi perdere gradualmente importanza dal punto di vista politico. Fu infine annessa dal 1360 al Ducato di Milano, sotto il dominio della famiglia Visconti.Nel Cinquecento, famosa è la Battaglia di Pavia (1525), combattuta il 24 febbraio 1525 tra i Francesi e gli Imperiali spagnoli. Venne vinta da questi ultimi, perché il capitano di ventura Forlì Cesare Hercolani, ferendo il cavallo del re Francesco I di Francia, ne permise la cattura, meritandosi il soprannome di vincitore di Pavia e la gratitudine dell'imperatore spagnolo Carlo V dAsburgo. Legata a questa vicenda è la storia della zuppa alla pavese, semplice zuppa con pane secco, uova, formaggio e burro, cucinata da una contadina al re appena fatto prigioniero, riguardo alla quale si racconta che al re piacque così tanto da farla inserire nel menù di corte con il nome di "soupe à la pavoise".Dall'inizio del XVIII secolo fino alla metà del XIX secolo la città fu sotto la dominazione straniera, alternata, di spagnoli, francesi e austriaci. Divenne nel 1859 parte del Regno di Sardegna (futuro Regno dItalia) insieme con il resto della Lombardia.
Stemma
Content:Lo stemma comunale è il simbolo storico della città: croce bianca in campo rosso. Il sigillo del Comune ha il Regisole..
Onorificenze
Content:File:Pontepavia.jpg: La città di Pavia è la ventitreesima tra le 27 Città decorate con medaglia doro come benemerite del Risorgimento nazionale per le azioni altamente patriottiche compiute dalla città nel periodo del Risorgimento, periodo, definito dalla Casa Savoia, compreso tra i Primavera dei popoli e la fine della Prima guerra mondiale nel 1918.
Monumenti e luoghi d'interesse
Content:
Urbanistica e impianto della città
Content:Dal punto di vista urbanistico, la città ricalca la struttura romana attorno agli assi viari principali: il Cardine (storia romana), che corrisponde all'attuale Corso Strada Nuova, e il decumano che corrisponde all'attuale Corso Cavour a ovest e Corso Mazzini a est.Un altro asse viario di grande rilevanza, soprattutto nel Medioevo, è costituito dall'odierno Corso Garibaldi, che si snoda parallelo alla parte orientale del decumano lungo la strada che porta verso Piacenza e Cremona. File:Pavia vicolo.jpg:
Architetture religiose
Content:File:San michele maggiore.JPG: @an0:longobardoFile:Pavia 3.jpg: File:Pavia Regisole 2010.jpg: @an0:Torre civica@an0:thumb@an1:left@an2:La facciata di San Pietro in Ciel d'Oro.@an0:miniatura@an1:La trecentesca arca diAgostino dIppona@an0:Severino Boezio@an0:TeodoricoFile:Santa maria del carmine.jpg: @an0:Chiesa di Santa Maria del CarmineFile:santi gervasio e protasio pavia.jpg: @an0:San Siro@an0:sant’Invenzio@an0:miniatura@an1:Facciata della chiesa di San Teodoro@an0:Chiesa di San Teodoro
Altre chiese
Content:File:San Francesco a Pavia.jpg: File:Cripta di sant'eusebio, vii secolo, pavia.jpg: @an0:Chiesa di San Francesco@an0:Amadeo@an0:romanichealt:Chiesa di San Lazzaro@an0:miniatura@an1:223x223px@an2:Chiesa di San Lazzaro.@an0:Chiesa di San Luca@an0:Chiesa di Sant'Eusebio Fuori dal centro cittadino vi sono:@an0:miniatura@an1:Facciata dellaChiesa dei Santi Primo e Feliciano@an0:romanicheurl: http://www.paviaedintorni.it/temi/arteearchitettura_file/artearchitettura_chiesepavia_file/artearchitettura_chiesepaviafuorimura_file/pvfuoriapertealculto/descrizione_chiesemonasteridintorni_sanlazzaro.htmtitolo:Pavia e dintorni - SAN LAZZAROsito:www.paviaedintorni.itaccesso:25 novembre 2017File:Pavia, San Pietro in Verzolo, chiostro.jpg: @an0:longobarda@an0:benedettino@an0:benedettini@an0:cistercensi@an0:Chiaravalleurl: http://www.paviaedintorni.it/temi/arteearchitettura_file/artearchitettura_chiesepavia_file/artearchitettura_chiesepaviafuorimura_file/pvfuoriapertealculto/descrizione_chiesemonasteridintorni_pietroinverzolo.htmtitolo:Pavia e dintorni, Pavia, chiese aperte al Culto fuori le vecchie Mura: S.Pietro in Verzolosito:www.paviaedintorni.itaccesso:25 novembre 2017@an0:miniatura@an1:Monastero di San Salvatore (Pavia)@an0:Monastero e chiesa di San Salvatore@an0:XV@an0:Lanfranco Beccari@an0:Chiesa di Santa Maria delle Grazie
Chiese inglobate in edifici residenziali o adattate ad altri usi
Content:@an0:San Marino@an0:Astolfo@an0:miniatura@an1:Il quattrocentesco chiostro di San Maiolo@an0:San Maiolo@an0:Cluny@an0:San Maiolo@an0:manieriste@an0:Stato Italianourl: http://www.paviaedintorni.it/temi/arteearchitettura_file/artearchitettura_chiesepavia_file/EXCULTO/descrizione_chiesechiusepavia_sanmaiolo.htmtitolo:Pavia e dintorni - S. Maiolosito:www.paviaedintorni.itaccesso:2019-02-05@an0:miniatura@an1:Facciata della Chiesa di San Tommaso@an0:San Tommaso@an0:Domenicani@an0:Giuseppe II@an0:longobarda@an0:romanici@an0:Chiesa di Santa Maria del Carmine
Chiese andate distrutte
Content:@an0:Basilica di Sant'Ambrogio
Architetture civili
Content:
Il Palazzo Regio
Content:Già in età Regno ostrogoto, Pavia, insieme con Verona e Ravenna, divenne sede regia. Nel primo trentennio dei VI secolo il re Teodorico il Grande promosse la costruzione di un palazzo regio nella città. A partire dal 540 Pavia diventò la sede del Tesoro regio e della corte, e qui furono eletti i re Erarico, Totila e Teia (re). Pavia divenne definitiva capitale del Regno longobardo nella prima metà del VII secolo ed il vecchio palazzo Regio di età Gota fu allargato. Il palazzo reale era formato da un complesso di edifici dove trovavano sede, oltre alla corte e all'abitazione del sovrano, anche la cancelleria, la zecca e il massimo tribunale del regno.Vi erano poi diverse cappelle, un carcere, spazi dedicati agli scambi commerciali, diversi cortili dove si svolgevano i Placito e un grande giardino, popolato da animali esotici. Vicino al palazzo si trovava una porta urbica detta Porta Palacense. Con la caduta del Regno longobardo, il palazzo e le sue strutture, furono utilizzate dai sovrani carolingi e Dinastia ottoniana che si susseguirono al potere, dato che Pavia mantenne il ruolo di capitale del Regno dItalia (781-1014) fino al 1024. In quella data, con la caduta del regno, il palazzo fu demolito dai cittadini di Pavia.
Teatro Fraschini
Content:Il Teatro Fraschini - nome originario del Fraschini, sorse nel 1772 dalla Società formta da 4 Cavalieri nobili signori pavesi: il Conte Francesco Gamberana Beccarla, il Marchese Pio Bellisomi, il Marchese Luigi Bellingeri Provera e il Conte Giuseppe de' Giorgi Vistarino. Essi condividevano l'amministrazione e la direzione del teatro e avevano affidato il progetto per realizzarlo ad Antonio Galli da Bibbiena, membro di un'antica e nota famiglia di scenografi-architetti. I lavori per la costruzione del Teatro dei Quattro Nobili Cavalieri iniziarono nel 1771 e il teatro inaugurò la sua prima stagione nel 1773, alla presenza dell'Arciduca Ferdinando dAustria. Il teatro fu inaugurato il 24 maggio 1773 con l'opera Il Demetrio, composta dal compositore ceco Josef Mysliveček su versi di Pietro Metastasio.File:Paviafraschini.jpg: Dopo un secolo, tuttavia la Società rischiò si fallire e, di conseguenza, di chiudere il teatro. Intervenne allora il comune di Pavia, che, nel 1869, acquistò il teatro, che poi fu intitolato al tenore pavese Gaetano Fraschinii.
Ponte Coperto
Content:File:Pavia ponte coperto sul Ticino.jpg: Il centro storico cittadino è situato sulla riva sinistra del Ticino, mentre sulla riva destra si trova Ponte Coperto di Pavia#Borgo Ticino, quartiere che era originariamente fuori dalle mura della città. Il centro storico e Borgo Ticino erano collegati dal Ponte Coperto di Pavia (detto anche Ponte Vecchio), datato 1351-1354, che fu danneggiato durante la seconda guerra mondiale dai bombardamenti alleati e abbattuto nel dopoguerra per la scarsa sensibilità del tempo verso i monumenti storici] . Una copia del ponte antico, non del tutto fedele all'originale (è di dimensioni maggiori e si trova 30 metri più a valle), è stata costruita nel dopoguerra.
Palazzi
Content:File:Pavia (1).JPG: Numerosi edifici storici, abitazioni di antiche potenti famiglie cittadine, sono tuttora presenti nel centro cittadino. Tra questi sono da ricordare la Reggia di re Alboino, in via Alboino, il Palazzo Malaspina (Pavia), il Palazzo Carminali Bottigella in corso Cavour, il Palazzo Bottigella in corso Mazzini (entrambi attribuiti all'Amadeo), il Palazzo Orlandi in Piazza del Carmine ed il Palazzo Mezzabarba, oggi sede del municipio di Pavia, il palazzo Olevano e il palazzo Del Maino. In piazza Borromeo venne edificato, a partire dal 1564, l'edificio dell'Almo Collegio Borromeo dove si trovano gli affreschi di Federico Zuccari e di Cesare Nebbia, che illustrano la famosa Peste di San Carlo e la vita di San Carlo Borromeo. File:PvCasaR.jpg: In Piazza della Vittoria spicca la Casa dei Diversi (detta anche Casa Rossa), costruita tra il 1376 ed il 1383 da Nicolino de Diversi, maestro delle Entrate di Gian Galeazzo Visconti.
Broletto
Content:File:PvBroletto.jpg: Il Broletto (Pavia), che si affaccia su Piazza della Vittoria, sorse nel XII secolo e fu più volte rimaneggiato nei secoli successivi.
Piazza della Vittoria e Mercato coperto
Content:File:Broletto&Duomo-Pavia-Italy.jpg: L'ampia piazza centrale della città, Piazza della Vittoria, anticamente Piazza Grande, ha una forma stretta e lunga ed è divisa in due aree dalla strada. Nei sotterranei della Piazza si estende un grande mercato coperto sotterraneo, costruito nel 1958 e successivamente ampliato e ammodernato. Un altro mercato coperto, ma non sotterraneo, si trova poco lontano; si tratta del mercato di Piazza Arnaboldi, ospitato in un cortile aperto al pubblico e coperto da una cupola in ferro e vetro del 1882, la Cupola Arnaboldi.
Architetture militari
Content:File:PvPortaNuova.jpg: La prima cinta muraria di Pavia di cui non rimangono tracce visibili è di origine romana. Le mura vennero ampliate con una nuova cinta verso la fine del XII secolo. Durante la dominazione spagnola la cinta fu ulteriormente ingrandita (1557-1560) con l'aggiunta di dodici bastioni e le mura sopravvissero fino alla seconda metà dell'Ottocento. Di queste mura rimane qualche tratto verso il Ticino, a metà di viale Gorizia, nel Castello sul lato nord.
Le Torri
Content:File:Pavia3.jpg: File:Pvtorri.jpg: Pavia una volta era detta “la città delle cento torri”, perché in passato moltissime erano le Torre presenti in città, come si può osservare dalla veduta di Pavia presente nella Chiesa di San Teodoro (Pavia). Di tutte queste torri se ne conservano circa sessanta per lo più ribassate ed integrate negli edifici adiacenti, mentre solo 6 sono quelle ancora integre. Le prime torri furono realizzate intorno al XII secolo, quando Pavia era un potente Età comunale, per opera delle più importanti consorterie urbane, infatti le torri sorgevano accanto ai palazzi delle varie famiglie. In origine erano molto alte e a pianta quadrata, come le due torri dellUniversità degli Studi di Pavia o quella “Del Maino”, altre, rispettivamente, 40 e 50 metri.
Castello Visconteo
Content:File:Castello Visconteo (Pavia).JPG: A Pavia si trova un unico castello, costruito nel 1360 per ordine di Galeazzo II Visconti su progetto di Bernardo da Venezia. Il castello è sede dei Musei Civici di Pavia comunali.
Castello di Mirabello
Content:File:Veduta del Castello Visconteo nella parte posteriore..jpg: In località Mirabello sorge il Castello di Mirabello.
Via Francigena
Content:Il percorso arriva in città lungo la sponda destra del fiume Ticino, percorre l'Area Vul e attraversa infine il Ponte Coperto, imboccando Corso Garibaldi per uscire dal centro, dopo la sosta presso la Basilica di S. Michele Maggiore.
Aree naturali
Content:File:Area Vul Pavia 2.JPG: @an0:San Genesio@an0:Ticino@an0:battaglia di Pavia@an0:quarta guerra d'Italia (1521-1526)@an0:Bosco Grande@an0:Parco del Ticino@an0:oasi
Società
Content:Pavia ha subito una notevole involuzione demografica dovuta al trasferimento di molti nuclei familiari all'interno dei comuni immediatamente confinanti al capoluogo. All'interno dell'agglomerato urbano della città di Pavia, secondo calcoli effettuati applicando il criterio internazionale delle Functional Urban Areas, risiederebbero circa 121.000 abitanti.
Evoluzione demografica
Content:
Etnie e minoranze straniere
Content:Al 31 dicembre 2016, risiedevano nella città di Pavia 10115 stranieri, ovvero il 13,93 per cento della popolazione. La maggior parte degli immigrati è di origine Europa Orientale.
Cultura
Content:
Istruzione
Content:
Università di Pavia
Content:File:Cortile Università.jpg: L'origine dell'Ateneo pavese risale all'825 col capitolare dell'imperatore Lotario I, il quale fondò una scuola di retorica. Nell'XI secolo Pavia divenne sede di una scuola giuridica, trasformata dall'imperatore Carlo IV di Lussemburgo, nel 1361, in Studium Generale. L'Università è pertanto considerata la prima fondata in Lombardia.Grande impulso venne dato in età asburgica dagli imperatori Maria Teresa dAsburgo e Giuseppe II dAsburgo-Lorena, che ampliarono la sede e chiamarono come docenti grandi studiosi tra i quali il fisico Alessandro Volta e il naturalista Lazzaro Spallanzani. Insegnarono a Pavia anche i letterati Ugo Foscolo e Vincenzo Monti. In tempi più recenti si ricordano i docenti Carlo Forlanini, inventore del pneumotorace artificiale, e i premi Nobel Camillo Golgi per la medicina, Giulio Natta per la chimica e Carlo Rubbia per la fisica.L'Università vanta un interessante museo storico che conserva, tra gli altri cimeli, strumenti scientifici costruiti da Alessandro Volta, preparazioni anatomiche settecentesche del chirurgo Antonio Scarpa, autografi di celebri docenti dell'università e la testa dello stesso Scarpa.Esistono due collegi storici che ospitano, per statuto, studenti di notevoli capacità e impegno e li sostengono economicamente se privi di mezzi: l'Almo Collegio Borromeo, fondato da San Carlo Borromeo nel 1563, e il Collegio Ghislieri, fondato sei anni dopo da Papa Pio V (Papa Ghislieri appunto, la cui statua si trova di fronte all'ingresso del collegio). È interessante anche il giardino botanico dell'Università, risalente al 1774. Le istituzioni studentesche e goliardiche sono state in passato particolarmente vivaci: si ricordano i versi salaci sulle donne pavesi che costarono al giovane Carlo Goldoni l'espulsione dal collegio Ghislieri. Ancora oggi nell'Ateneo pavese si conta la presenza di diversi Ordini goliardici che mantengono vivo il tradizionale spirito delle comunità studentesche. Scuola Universitaria superiore IUSS. File:Paviauniversità.jpg: LIstituto Universitario di Studi Superiori di Pavia, più brevemente IUSS, è una scuola superiore universitaria, una delle sei scuole superiori italiane dotate di autonomia. Si tratta di un centro di formazione e di ricerca, che offre ai suoi studenti corsi per affiancare ai normali corsi universitari un percorso formativo di eccellenza. La Scuola IUSS è nata nel 1997 sul modello della scuola normale superiore di Pisa, attraverso un consorzio tra l'Università di Pavia, i collegi storici della città (Collegio Borromeo, Collegio Ghislieri, Collegio Nuovo e Collegio Universitario Santa Caterina da Siena) e l'Istituto per il diritto allo studio (EDISU) di Pavia, sulla base di un accordo con il Ministero dellistruzione, delluniversità e della ricerca. La Scuola IUSS fa oggi parte di una federazione delle tre Scuole Universitarie Superiori che offrono corsi a studenti universitari di ogni livello; le altre due Scuole sono la Scuola Normale Superiore di Pisa e la Scuola Superiore Sant'Anna, sempre a Pisa.
Geografia antropica
Content:
Frazioni
Content:Il comune di Pavia si venne formando nei secoli scorsi attraverso l'aggregazione di diversi comuni. Fino al 1883 esistette un comune dei Corpi Santi di Pavia (Codice catastale D036) che raggruppava le cascine e i sobborghi della città appena fuori dalle mura. Le località meno prossime al centro appartenevano a tre delle entità amministrative in cui era diviso il Pavese (territorio), cioè il Parco Visconteo, la Campagna Sottana e la Campagna Soprana. @an0:Mirabello
Economia
Content:
Artigianato
Content:Nel settore dell'artigianato sono molto diffuse e rinomate la produzione artigianato di attrezzi agricoli e la lavorazione del metallo. Inoltre sono significative le lavorazioni del ferro battuto finalizzata agli edifici pubblici, quella della ceramica e della porcellana.
Infrastrutture e trasporti
Content:
Strade
Content:Posta lungo la strada statale 35 dei Giovi, Pavia dispone di due uscite lungo l'Autostrada A7 (Italia), entrambe poste però al di fuori del territorio comunale (Pavia Nord si trova nel comune di Bereguardo, Pavia Sud in quello di Gropello Cairoli).La città di Pavia possiede tre tangenziali: una con caratteristiche autostradali, dotata di due corsie per ogni senso di marcia (Autostrada A54 (Italia), detta anche tangenziale ovest), una con una corsia per ogni senso di marcia che collega la tangenziale A54 con la strada statale 617 Bronese che porta verso il Ponte della Becca (la cosiddetta Tangenziale nord e tangenziale est di Pavia) ed un raccordo autostradale, chiamato Autostrada A53 (Italia), che collega la città con l'Autostrada A7 (Italia) in corrispondenza del casello autostradale di Pavia Nord-Bereguardo.Numerose strade provinciali si diramano dalla città.
Ferrovie e tranvie
Content:File:Pavia staz ferr lato strada.JPG: Pavia è dotata di due stazioni ferroviarie:@an0:Pavia-Cremona@an0:Pavia-Mortara@an0:Pavia-Alessandria In passato erano attive, fra il 1880 e il 1936 la tranvia Milano-Pavia e tra il 1884 e il 1934 la tranvia Pavia-SantAngelo Lodigiano.
Mobilità urbana
Content:Il servizio di trasporto su strada, sia urbano sia extraurbano, è assicurato da autoservizi svolti dalla società Autoguidovie. In città operano 10 linee urbane diurne, una linea urbana notturna, 5 linee suburbane e 5 linee dedicate agli studenti. Numerose sono le autolinee extraurbane che fanno capolinea presso l'autostazione di via Trieste, a poca distanza dalla Stazione di Pavia. In passato era presenta una Tranvia di Pavia, che operò fra il 1913 e il 1954, sostituita da una Tranvia di Pavia a sua volta soppressa nel 1968 (i percorsi della tranvia e della filovia sono coperti da due linee della rete di autoservizi cittadina).E' inoltre attivo un servizio di bike sharing, denominato Pavia in Bici, che consente, a seguito della sottoscrizione di un'apposita tessera, di utilizzare le biciclette poste in 7 stazioni nel territorio cittadino.
Idroscalo
Content:File:Idroscalo di pavia.jpg: L'idroscalo di Pavia venne inaugurato il 1º aprile 1926 da Benito Mussolini per servire come punto di rifornimento e sosta per gli idrovolanti della linea Torino-Venezia-Trieste. Cessato da tempo il suo utilizzo, l'infrastruttura versa in stato di abbandono. A fine 2017 la struttura è stata venduta a privati per il risanamento e la realizzazione di spazi commerciali.
Progetto IRMA
Content:Nell'ambito del programma quadro di ricerca Horizon 2020Call 7.1 “Intelligent Transport Systems – Connectivity and information sharing for intelligent mobility”, il 21 Maggio 2014 da una collaborazione fra il dipartimento di Ingegneria dell'Università di Pavia ed il Comune di Pavia è nata IRMA, acronimo di Integrated Real-time Mobility Assistant, progetto pilota europeo di un'applicazione web#caratterstiche gratuita per sistemi Android ed Internet, che è in grado di tracciare la posizione geografica ed ottimizzare un itinerario di trasporto intermodale di persone ed in ambito urbano verso la destinazione prescelta, basandosi su dati aggiornati in tempo reale riguardo a: traffico, meteo, viabilità e presenza di mezzi pubblici. L'applicazione viene sperimentata in 5 "smart city#Reti di sensori wireless per le città intelligenti", con mappe interattive e supporto multilingua, ed ulteriori estensioni in alfabeto braille, Smart TV e di interfaccia utente a favore di persone anziane, ipovedenti e diversamente abili, e . Profilatura e analisi del traffico hanno tra i loro potenziali stakeholder i seguenti soggetti: municipalità, aziende di trasporti, Service provider.Il team progettuale ha stimato una riduzione dell'inquinamento urbano da automobili di una percentuale sino al 30-40%, e un simile bilanciamento fra la domanda di mezzi pubblici prevista e quella effettivamente riscontrata in tempo reale. Il progetto è sviluppato col contributo di giovani ricercatori, servizi cloud (Platform as a service), nonchè riuso di codice e programmi a open source.
Amministrazione
Content:
Sindaci del Comune di Pavia dal dopoguerra
Content:
Gemellaggi
Content:Pavia è gemellata con: @an0:Lituania@an1:Vilnius@an0:Germania@an1:Hildesheim@an0:Francia@an1:Besançon@an0:Palestina@an1:Betlemme@an0:Grecia@an1:Zante@an0:Germania@an1:Hersbruck@an0:Costa d'Avorio@an1:Ayamè
Film girati a Pavia
Content:@an0:Il cappotto@an0:I sogni nel cassetto@an0:Squadra volante@an0:5 donne per l’assassino@an0:Liberi armati percolosi@an0:Diego Abatatuono@an0:Paura è amore@an0:Margarethe Von Trotta@an0:Fantasma d’amore@an0:Castellano & Pipolo@an0:Facciamo Paradiso@an0:C@an0:laudia Gerini
Sport
Content:Pavia è sede del Football Club Pavia 1911 Società Sportiva Dilettantistica, che milita in Serie D, quarto livello calcistico italiano. Per diversi anni la città è stata presente nei massimi campionati nazionali di Pallacanestro grazie alla Nuova Pallacanestro Pavia Inoltre è sede del Cus Pavia Rugby che, dal minirugby alla Serie C Elite al Rugby 7 Femminile, coinvolge dal 1933 molte generazioni di giovani rugbisti pavesi.
Eventi sportivi
Content:url: https://www.tennisclubpavia.it/titolo:Il sito del Tennis Club Paviaurl: http://www.webalice.it/e.valacca/TabelloniETA20032007.htmtitolo:I tabelloni, le foto e gli articoli della stampa di tutte le edizioni del torneo dal 2003@an0:A1
Sport acquatici
Content:Verso la fine dell'800 nascono una serie di associazioni remiere che con il tempo ampliano la loro attività a diverse altre discipline sportive. @an0:canoa
Note
Content:
Voci correlate
Content:
Altri progetti
Content:
Collegamenti esterni
Content:@an0:http://www.comune.pv.it@an1:Sito istituzionale

References

BibliografianoteCentro abitatocomuneMassimo DepaoliPDCà della TerraCà de TedioliCantugnoCassininoFossarmatoMirabelloMolinazzoMontebellinoVillalungaBorgarelloCarbonara al TicinoCertosa di PaviaCura CarpignanoMarcignagoSan Genesio ed UnitiSan Martino SiccomarioSantAlessio con VialoneTorre dIsolaTravacò SiccomarioValle SalimbeneSan SiroSantAgostinoSan TeodoroIPAdialetto pavesecomune italianocapoluogoprovincia omonimaLombardiaMilanoVia FrancigenaTicinoPotribùgallichemunicipiumromanoTicinumMedioevocapitaleregno longobardo1361universitàCastello Visconteobasilica di San Pietro in Ciel dOroPinacoteca MalaspinaDuomobasilica di San Michele MaggiorePonte CopertoprovinciaagricolturaviticolturarisicolturacerealicolturaVigevanom s.l.m.TicinoPianura Padanaterritorioclima continentaleescursioni termichenebbieroggeTicinonevosiinversione termicaautunnoprimaveraestatelugliogennaioprecipitazionitoponimogensGotifiume Ticinosinistra: GalliaLeviMariciInsubriRomanicastrumAurelianoCostantino Izeccabattendo monetaImperatori illiricitetrarchiaguerra civilestrada romanabarbariLongobardi572regno774Carlo MagnocarolingioSan Michele MaggioreBerengario del FriuliBerengario IIAdalberto IIRe dItaliaFederico BarbarossaLega LombardaComo1360Ducato di MilanoViscontiCinquecentobattaglia di Pavia1525forliveseCesare HercolaniFrancesco I di Franciavincitore di PaviaCarlo V dAsburgozuppa alla paveseXVIII secoloXIX secolo1859Regno di SardegnaRegno dItaliaRegisolePonte Coperto di PaviaTicinosinistra: Città decorate con medaglia doro come benemerite del Risorgimento nazionaleRisorgimentoCasa Savoiamoti insurrezionali del 1848Prima guerra mondiale1918cardodecumanoUno dei caratteristici vicoli del centro di Pavia.: basilica di San Michele Maggiore.: Basilica di San Michele Maggioreromanico lombardolongobardo1004XII secolo11171155matroneiFederico I Barbarossa1155Il Duomo di Pavia.: RegisoleDuomo di PaviaTorre civica1989.: Duomo di Pavia1488Ascanio Maria Sforza ViscontiGiovanni Antonio AmadeoTorre civica13301583Pellegrino Tibaldi1989San Pietro in Ciel dOroVII secoloSan Colombano1132San Michele MaggioremaiolicaLa facciata di San Pietro in Ciel d'Oro.: SantAgostinoSant'Agostino: Liutprando1896SantAgostinoSardegnaArca di santAgostino1362Dante AlighieriDivina CommediaSeverino BoezioTeodoricoLa chiesa di S. Maria del Carmine: Chiesa di Santa Maria del Carmine1370139020062010La chiesa dei Santi Gervasio e Protasio.: 13231329San Siro386sant’InvenzioClefiAutari13661712171820042009Facciata della chiesa di San Teodoro: Chiesa di San TeodoroSan FrancescoSan Francesco.: Cripta di Sant'Eusebio, Pavia.: Chiesa di San FrancescoChiesa di San Giovanni DomnarumChiesa di Santa Maria di CanepanovaBramanteAmadeo15001507Chiesa di San Giorgio in MontefalconeChiesa dei Santi Primo e FelicianoromanicheChiesa di San Lazzaro.: Chiesa di San LazzaroChiesa di San Luca1609PiacenzaCremonaChiesa di SantEusebioarchitettura longobardachiesa dei Santi Primo e Felicianochiesa dei Santi Primo e Feliciano: romanichebizantinaCarolingiOrdine dei Santi Maurizio e LazzaroSan Pietro in Verzolo, chiostro.: San Pietro in Verzolo, chiostroMonastero e chiesa di San Pietro in VerzololongobardabenedettinobenedettinicistercensiChiaravalle1798Monastero e chiesa di San SalvatoreMonastero e chiesa di San Salvatore: Monastero e chiesa di San SalvatoreVII secoloXVXVI secoloChiesa di San LanfrancoXII secoloLanfranco Beccari1498Giovanni Antonio Amadeo144715521930Tommaso BecketcasulaChiesa di Santa Maria delle Graziebasilica minoreSan MarinoAstolfoGiampietrinoIl quattrocentesco chiostro di San Maiolo: San MaioloClunySan Maioloriforma cluniacenseCongregazione SomascamanieristeStato ItalianoArchivio di Stato di PaviaFacciata della Chiesa di San Tommaso: San TommasoDomenicaniGiuseppe IIGiuseppe PiermarinilongobardaChiesa di Santa Maria GualtieriromaniciChiesa di Santa Maria del CarmineChiesa di Santa Maria alle PertichelongobardaBasilica di SantAmbrogioGotaVeronaRavennaTeodoricoEraricoTotilaTeiaregno LongobardoplacitiPorta Palacenseregno LongobardocarolingiottonidiPaviaRegno ItalicoPaviaTeatro dei Quattro Nobili CavalieriAntonio Galli da BibbienaFerdinando dAustriaJosef MyslivečekPietro MetastasioInterno del Teatro Fraschini: Gaetano FraschiniIl ponte coperto.: Borgo TicinoPonte Copertoseconda guerra mondialePalazzo Mezzabarba, sede del municipio.: Palazzo MalaspinaPalazzo Carminali Bottigellapalazzo Olevanopalazzo Del MainoAlmo Collegio BorromeoFederico ZuccariCesare NebbiaPeste di San CarloSan Carlo BorromeoLa Casa dei Diversi (detta anche Casa Rossa), Pavia, Piazza della Vittoria: Nicolino de DiversiGian Galeazzo Viscontibroletto di Paviabroletto di Pavia: Broletto di PaviaBroletto, da Piazza della Vittoria.: 19581882Pavia, la duecentesca Porta Nuova: Alcune delle torri medievali ancora presenti in città. Pavia, Via Luigi Porta.: PaviaFile:Pvtorri.jpg: Paviatorrichiesa di San Teodorocomune’UniversitàVeduta laterale del Castello Visconteo.: 1360Galeazzo II ViscontiBernardo da VeneziaMusei CiviciVeduta posteriore del Castello Visconteo.: castello trecentesco di MirabelloVia FrancigenaGropello CairoliVillanova dArdenghiBelgioiosoL'area Vul, sullo sfondo il Ponte coperto.: Parco della VernavolaRoggia VernavolaSan GenesioTicino1525battaglia di Paviaquarta guerra dItalia (1521-1526)Parco del TicinoBosco NegriCanale GravelloneoasiLIPUest-europeaRomaniaUcrainaAlbaniaRepubblica DominicanaEgittoCamerunCinaBrasileMaroccoMoldaviaCortile dell'Università di Pavia.: Lotario ICarlo IVMaria Teresa dAsburgoGiuseppe IIAlessandro VoltaLazzaro SpallanzaniUgo FoscoloVincenzo MontiCarlo ForlaniniCamillo GolgiGiulio NattaCarlo RubbiaAntonio ScarpaAlmo Collegio BorromeoSan Carlo Borromeo1563Collegio GhislieriPapa Pio V1774Carlo GoldoniUniversità, Aula Volta: scuola superiore universitaria1997scuola normale superiore di PisaUniversità di PaviaBorromeoGhislieriNuovoSanta CaterinaMinistero dellistruzione, delluniversità e della ricerca1883Corpi Santi di PaviaCCPaveseMirabelloCantugnoCassine SirigariVillalungaMolinazzoFossarmatoCà della TerraCà de TedioliCascina Montebelloartigianatoartigianaleferro battutoceramicaporcellanastrada statale 35 dei Gioviautostrada A7BereguardoGropello Cairoliautostrada A54strada statale 617 BronesePonte della Beccatangenziale nord ed estautostrada A53autostrada A7BereguardoStazione ferroviaria di Pavia.: stazione di PaviaTrenordRegione LombardiaTrenitaliaferrovia Milano-GenovaPavia-CremonaPavia-MortaraPavia-Alessandriastazione di Pavia Porta Garibaldi18801936tranvia Milano-Pavia18841934tranvia Pavia-SantAngelo LodigianoAutoguidoviestazione ferroviarialinea tranviaria urbana19131954filovia1968bike sharingL'idroscalo.: idroscalo di Pavia1926Benito MussoliniHorizon 202021 MaggioUniversitàapplicazionetempo realecittà intelligentibrailleportatori di interessefornitori di servizi informativiPlatform as a servicesorgente apertoCLNBruno FassinaPSIPSDIProsindacoDemocrazia CristianaPSICommissario prefettizioElio VeltriPartito Socialista ItalianoPCIPCIDemocrazia CristianaDemocrazia CristianaCommissario prefettizioRodolfo Jannaccone PazziLega NordCommissario prefettizioAndrea AlbergatiPPIPiera CapitelliDSPDCommissario prefettizio2014Alessandro CattaneoPDLFIMassimo DepaoliPDIl cappottoAlberto LattuadaRenato RascelI sogni nel cassettoRenato CastellaniLea MassariSquadra volanteStelvio MassiTomas MilianGastone MoschinLe cinque giornateDario ArgentoAdriano Celentano5 donne per l’assassinoStelvio MassiGiorgio AlbertazziMark il poliziottoStelvio MassiFranco GasparriLee J. CobbLiberi armati percolosiRomolo GuerrieriEleonora GiorgiDiego AbatatuonoLa orcaEriprando ViscontiMichele PlacidoFlavio BucciRena NiehausVittorio MezzogiornoPaura è amoreMargarethe Von TrottaValeria GolinoFanny ArdantGreta ScacchiSergio CastellittoPaolo HendelFantasma d’amoreDino RisiMarcello MastroianniRomy SchneiderIl ragazzo di campagnaCastellano & PipoloRenato PozzettoFacciamo ParadisoMario MonicelliMargherita BuyLello ArenaPhilippe NoiretIl mio domaniMarina SpadaClaudia GeriniRaffaele PisuFootball Club Pavia 1911Serie DNuova Pallacanestro Pavia1933Regata Pisa PaviaVeneziaPonte della Becca2000Nuova Pallacanestro Pavia2003Nazionale Under-21 di calcio dellItaliaGalles2003Giro dItalia2003Alessandro Petacchi2005Nazionale Under-21 di calcio dellItaliaScozia2008Pallavolo VillanterioA1canottaggiocanoaProvincia di PaviaParco naturale lombardo della Valle del TicinoStoria di PaviaDiocesi di PaviaSindaci di PaviaUniversità degli Studi di PaviaFondazione IRCCS Policlinico San MatteoCertosa di Paviaitinerario di SigericoSanta CristinaTromelloCategoria:Pavia

Categories

wikitext-dom:<empty>