entity
id:55784
revid:101448800
size:13231
Ulma
OKNo issues detected

Abstract

Ulma (in lingua tedesca Ulm) è una città extracircondariale di 121.648 abitanti del Baden-Württemberg, in Germania. È nota soprattutto per aver dato i natali ad Albert Einstein.Capoluogo del circondari della Germania (Landkreis) Circondario dellAlb-Donau (distretto di distretto governativo di Tubinga) e della Regione Donau-Iller (distretto di distretto governativo di Tubinga e di Distretto della Svevia). È la prima città di una certa importanza (sopra i 50.000 abitanti) sulle sponde del Danubio. Il toponimo probabilmente deriva dal tedesco ulme (Ulmus), pianta assai presente nella zona.
sections_text:
<empty>
Content:
Geografia fisica
Content:Ulma è situata presso la confluenza dei fiumi Iller (fiume) e Blau nel Danubio. I rilievi collinosi della Schwäbische Alb circondano la città a ovest e a nord. Gran parte del centro urbano si sviluppa sulla riva sinistra del Danubio che nei pressi della città delimita per un tratto il confine fra Baviera e Baden-Württemberg; il fiume separa Ulma dalla città Baviera di Nuova Ulma. Le città più vicine sono Augusta (Germania) e Monaco di Baviera rispettivamente a 70 e 130km in direzione sud-est, e Stoccarda, a circa 90km a nord-ovest.
Storia
Content:Nell'854 il nome di Ulma viene menzionato per la prima volta in un documento ufficiale, nella sua funzione come residenza temporanea del re. Questa residenza (Königspfalz) si trova al Weinhof, attorno al quale si forma il primo nucleo urbano. Nei secoli successivi Ulma conquista gradualmente lo statuto di città libera dellImpero. Alla fine del XII secolo la città viene notevolmente ampliata verso est.Nel XIV secolo, a partire dal 1316, la città viene ingrandita ancora (verso ovest, nord e est) e mantiene questa estensione fino alla metà dell'Ottocento. Nel 1377 inizia la costruzione del Duomo che doveva sostituire la vecchia chiesa parrocchiale posta fuori le mura della città. Nel 1397 patrizi e artigiani dopo un lungo conflitto giungono a un compromesso, fissato nello statuto cittadino chiamato "Grande Lettera del Giuramento" (Großer Schwörbrief). Nel XV secolo Ulma vive un periodo di economia florida (soprattutto per il commercio di stoffe), tanti artisti si trovano a Ulma per la costruzione del Duomo, il numero di abitanti sale a circa 20.000. La città governa su un territorio notevole ed è tra le principali città della Germania di allora.Nel 1530 a Ulma s'introduce la riforma protestante per mano del fanatico predicatore cittadino Konrad Sam, seguito dall'87% della popolazione chiamata in un referendum. La furia dell'Iconoclastia scoppiò il 19 giugno 1531. La costruzione del duomo viene fermata nel 1543. La torre campanaria fino a quel momento è stata realizzata soltanto fino a un'altezza di circa 100m e sarà completata solo nell'800.La Guerra dei trentanni e quella di Guerra di successione spagnola insieme a fattori economici, come la Scoperta dell'America del 1492 e l'apertura della Rotta commerciale verso l'India nel 1497, condussero a una deviazione importante dei circuiti commerciali e delle materie prime ed ebbero come conseguenza una stagnazione economica, seguita da un inevitabile e grave declino. Dopo la guerra dei trentanni (1618-1648) Ulma ha ormai solo circa 14.000 abitanti.Nel 1802 Ulma perde lo statuto di città libera dell'Impero e viene annessa alla Baviera; nell'ottobre del 1805 la città è teatro di una delle più sanguinose battaglia di Ulma delle guerre napoleoniche. Nel 1810 Ulma viene annessa al Württemberg, mentre la fascia del suo territorio a sud del Danubio rimane sotto la Baviera e qui in seguito si svilupperà la città di Nuova Ulma (Neu-Ulm). Nel 1820 il numero di abitanti ammonta a circa 12.000 soltanto. In seguito però la costruzione delle fortificazioni, delle ferrovie e l'industrializzazione portano a una ripresa economica e fanno crescere il numero degli abitanti. Tra gli architetti più attivi in quegli anni, si ricorda Johann Gottfried Klinsky, morto a Ulma nel 1828. File:Acta Eruditorum - IV monumenti geometria, 1733 – BEIC 13426913.jpg: Dal 1842 al 1859 la Confederazione germanica costruisce una cinta di fortificazioni attorno alle città di Ulma e Nuova Ulma. Nel 1850 Ulma viene raggiunta dalla ferrovia: si inaugurano le linee per Stoccarda e per Friedrichshafen. Nel 1854 segue la linea per Monaco di Baviera. A metà dell'800 riprendono i lavori per la costruzione del Duomo. Nel 1890 si completa la torre campanaria seguendo i progetti del Medioevo. Nel 1900 Ulma ha già 43.000 abitanti.Nel novembre del 1933 il Germania nazista istituisce nel forte Oberer Kuhberg uno dei primi campo di concentramento dove sono detenuti e maltrattati politici e preti scomodi al regime. Nel luglio del 1935 i prigionieri vengono trasferiti nel campo di concentramento di Dachau. Oggi nell'ex campo di concentramento si trova un'istituzione commemorativa. Nel dicembre del 1944 e nel 1945 Ulma subisce pesanti bombardamenti. Alla fine della seconda guerra mondiale circa l'80% del centro storico è distrutto.Dal 1955 al 1968 opera a Ulma la scuola superiore di disegno industriale (Scuola di Ulm), Hochschule für Gestaltung. Nel 1960 viene fondata la scuola superiore di ingegneria (oggi Hochschule Ulm). Nel 1967 viene fondata l'università (Università di Ulma) che opera soprattutto nel campo delle scienze naturali e della medicina. Tra il 1971 e il 1975 nove comuni adiacenti (Mähringen, Jungingen, Lehr, Ermingen, Eggingen, Einsingen, Donaustetten, Gögglingen, Unterweiler) vengono incorporati nel comune di Ulma e il territorio comunale passa da 51 a 119km². Nel 1980 il numero degli abitanti supera la soglia di 100.000.
Monumenti e luoghi d'interesse
Content:File:Ulm Minster.jpg: @an0:barocco
Economia
Content:La città ha un'antica tradizione di scambi commerciali risalente al Medioevo e una lunga storia industriale, cominciata con la costruzione della stazione ferroviaria nel 1850. Il settore industriale più importante è ancora l'industria classica (macchinari, in particolare motocicli, elettronica, industria farmaceutica).Fra le aziende con sede principale a Ulma: @an0:Müller Ltd. & Co. KG@an0:farmaceutica@an0:Carl Walther GmbH Aziende con importanti stabilimenti a Ulma: @an0:Daimler@an0:EADS@an0:Siemens AGurl: https://networks.nokia.com/de/standorte-und-kontakttitolo:Homepage - Nokia Networks in Germany@an0:AEG
Infrastrutture e trasporti
Content:Ulma è collegata alle Bundesautobahn 7 (Flensburg - Füssen) e Bundesautobahn 8 (Karlsruhe - Salisburgo). Alcune Bundesstraßen (strade statali) toccano la città: B 10 Stoccarda – Ulma – Augusta, B 28 Strasburgo– Ulma, B 30 Ulma - Friedrichshafen, B 311 Ulma - Geisingen (- Donaueschingen).La Stazione di Ulm Hauptbahnhof è un importante nodo ferroviario. È posta lungo la ferrovia Stoccarda - Monaco di Baviera, qui fermano anche i treni InterCityExpress. Altre ferrovie passano verso sud (Ulma - Friedrichshafen), verso sudovest (Ulma - Donaueschingen), verso sudest (Ulma - Oberstdorf), verso nordest (Ulma - Regensburg) e verso nord (Ulma - Aalen).La mobilità urbana è garantita da numerose linee di autobus e da una Rete tranviaria di Ulma composta di due linee.Gli aeroporti internazionali più vicini si trovano a Stoccarda (circa 80km) e a Monaco di Baviera (circa 160km). Due aeroporti minori si trovano a Memmingen (circa 50km) e a Friedrichshafen (circa 100km).
Amministrazione
Content:
Gemellaggi
Content:@an0:Slovacchia@an1:Bratislavalingua:enurl: http://www.bratislava-city.sk/bratislava-twin-townstitolo:Città gemellate con Bratislavasito:Sito istituzionale di Bratislavaaccesso:26 luglio 2010urlmorto:sìurlarchivio:https://web.archive.org/web/20130728183628/http://www.bratislava-city.sk/bratislava-twin-townsdataarchivio:28 luglio 2013
Note
Content:
Bibliografia
Content:
Voci correlate
Content:
Altri progetti
Content:
Collegamenti esterni
Content:@an0:http://www.ulm.de@an1:Sito ufficiale

Links

Categories

wikitext-dom:<empty>