entity
id:70202
revid:101499363
size:18951
Determinismo
OKNo issues detected

Abstract

File:Descartes magnetic field.jpg: In filosofia e filosofia della scienza si definisce determinismo quella concezione per cui in natura nulla avviene per caso (filosofia), invece tutto accade secondo ragione e necessità. Il determinismo dal punto di vista ontologia indica il dominio della necessità causale in senso assoluto e nega quindi nel contempo l'esistenza del caso. Il determinismo è associato alla teoria della Causa (filosofia), sulla quale esso si appoggia.
sections_text:
<empty>
Content:
Descrizione
Content:File:Descartes system of vortices Wellcome M0006150.jpg: Escludendo qualsiasi forma di Caso (filosofia) nelle cose, il determinismo individua una spiegazione di tipo fisico per tutti i fenomeni, riconducendo il tutto alla catena delle relazioni Causa (filosofia)-effetto (principio di causalità). La principale conseguenza è che date delle condizioni iniziali tutto quel che accadrà nel futuro è determinato dalle legge fisica dell'Universo.Ciò non vuol dire che si sia in grado di pre-determinare gli eventi: per poterlo fare si dovrebbe conoscere con precisione lo stato di tutte le particelle dell'universo in un dato istante e tutte le leggi che lo governano. Inoltre, ammettendo che ciò sia possibile, l'osservatore che misura questi stati con lo stesso atto della misurazione influenzerebbe la misura, in quanto esso stesso è parte del sistema. Quindi non vi è, in linea di principio, alcun modo per stabilire in modo inequivocabile il determinismo o il probabilismo dei fenomeni fisici.Al contrario si chiama indeterminismo o probabilismo la concezione filosofica che ammette l'esistenza in natura di eventi non determinati da cause precedenti ma frutto del caso e in quanto tali imprevedibili.Alcuni dei filosofi che hanno trattato questo tema sono Democrito, Epicuro (341 a.C.-270 a.C.), Tito Lucrezio Caro (97 a.C.-55 a.C.), ʿUmar Khayyām (1048-1131), Thomas Hobbes (1588-1679), Renato Cartesio (1596-1650), Baruch Spinoza (1632-1677), David Hume (1711-1776), Paul Henri Thiry dHolbach (1723-1789), Immanuel Kant (1724-1804), Arthur Schopenhauer (1788-1860), Pierre Simon Laplace (1749-1827), Paul Vidal de la Blache (1845-1918) e, più di recente, John Searle (1932).Inoltre, il determinismo ha avuto un'importanza fondamentale nello sviluppo degli studi economia sul capitalismo di Karl Marx e nella nascita della psicoanalisi. Sigmund Freud coniò la definizione determinismo psichico per indicare quell'insieme di processi inconscio che influiscono sulle azioni umane che prima di allora venivano considerate libere e pienamente coscienti.
Determinismo e libero arbitrio
Content:Il significato del termine "determinismo" è stato oggetto di varie interpretazioni. Alcuni ritengono che il determinismo e il libero arbitrio si escludano a vicenda e che conseguenza del determinismo sarebbe che il libero arbitrio è un'illusione; altri, invece, chiamati Compatibilismo, credono che le due idee possano coesistere. Gran parte delle controversie deriva anche dal fatto che anche la definizione di libero arbitrio, come quella di determinismo, non è univoca.Alcuni sostengono che il libero arbitrio si riferisca alla verità metafisica dell'agire indipendente, mentre altri lo definiscono come la percezione di essere attore (in senso etimologico) che gli esseri umani hanno mentre agiscono. Per esempio, David Hume sosteneva che è possibile che gli esseri umani non possano formare liberamente (indipendentemente dal contesto) i propri desideri e convinzioni, ma l'unica "libertà" sia connessa con la possibilità di tradurre desideri e convinzioni in azioni volontarie.Una parte fondamentale del dibattito "libero arbitrio contro determinismo" è il problema della causa prima. Il deismo, una filosofia espressa nel XVII secolo, sostiene che l'universo sia pre-determinato fin dalla sua creazione e ne attribuisce la creazione ad un Dio metafisico definito come "causa prima" il quale dopo aver creato l'universo è rimasto al di fuori della catena deterministica degli eventi senza intervenire più. Secondo questa concezione, Dio può aver avviato il processo, ma non ha più influito sugli eventi successivi (determinati dalla catena causa-effetto).La visione del deismo, che ammette la presenza di una causa prima trascendente per la realtà, non presenta il problema fondamentale che caratterizza invece ogni concezione di determinismo che non ammetta l'Esistenza di Dio: o l'intero spazio-tempo è comparso, a un certo punto, senza una causa precedente, e questo negherebbe alla base del processo il concetto stesso di determinismo, oppure lo spazio-tempo è sempre esistito, e questo a sua volta non risolve il problema dell'infinito (filosofia). Tutto ciò implica aspetti prettamente cosmogonia e cosmologia (filosofia). In relazione al fatto che la necessità assoluta (alla pari di un dio volontà assoluta), implica la natura divina della necessità, qualcuno ha parlato di Dio-Necessità per indicare sia la base teorica del determinismo degli stoici che di quello di Baruch Spinoza e di quello di Georg Wilhelm Friedrich Hegel.
Crisi del determinismo
Content:La ragione profonda della crisi filosofica del determinismo risiede nel progressivo declino del positivismo, nell'ambito del quale si era sviluppato, inteso come incondizionata fede nell'illimitato progresso scientifico del conoscenza, sia nel settore delle scienze esatte (matematica, fisica, chimica, biologia ecc.) che in quello delle scienze umane (sociologia, psicologia, storia, ecc.), progresso che avrebbe infine liberato l'uomo da ogni forma di limite e assoggettamento.In fisica, le nozioni di determinismo e d'indeterminismo hanno una chiara definizione: autore:M. Doratotitolo:Determinismo, libertà e la biblioteca di Babelerivista:Prometeo - Rivista trimestrale di scienze e storiavolume:105anno:2009pagine:78-85ISSN:0394-1639 L'indeterminismo viene introdotto nella fisica moderna dalle Principio di indeterminazione di Heisenberg: Traduzione italiana di S. Boffi: S. Boffi, Il principio di indeterminazione, Università degli studi di Pavia, Pavia 1990, pp. 45-74, ISBN 8885159036, on-line: www2.pv.infn.it/~boffi/Werner.pdf In effetti, le relazioni d'indeterminazione implicano la non validità del determinismo (come si evince fin dal nome di tali relazioni), non della causalità. Questa distinzione non era chiara tra la fine degli anni '20 e i primi anni '30 del Novecento. Max Born scrisse in un articolo del 1927 su indeterminazione quantistica e perdita della causalità in modo analogo ad Heisenberg: «L'impossibilità di misurare esattamente tutti i dati di uno stato impedisce la predeterminazione dello svolgimento successivo. Di conseguenza, il principio di causalità perde, nella sua comune formulazione, ogni senso. Infatti, se è impossibile per principio conoscere tutte le condizioni (cause) di un processo, diventa un modo di dire vuoto che ogni evento ha una causa.» Traduzione italiana: La causalità nella fisica contemporanea, in Tra realismo e neo-positivismo, Il Mulino, Bologna 1974, citazione da Born a pp.55-56. Ma in seguito lo stesso Born cambiò opinione: nella meccanica quantistica «non è la causalità propriamente detta ad essere eliminata, ma soltanto una sua interpretazione tradizionale che la identifica con il determinismo.»M. Born, Filosofia naturale della causalità e del caso, Boringhieri, Torino 1982, p.129. Basta infatti riscrivere l'indeterminazione posizione/momento :\Delta x \cdot \Delta p_x \, \ge \, \frac{\hbar}{2} nella forma :\Delta x_o \cdot \Delta v_o \, \ge \, \frac{\hbar}{2m} per rendersi conto che non si può avere, in linea di principio, conoscenza esatta delle condizioni (x_o, v_o) del sistema ad un dato istante t_o: tanto più si tenta di ridurre l'incertezza sulla variabile x_o, tanto più aumenta l'incertezza su v_o (relazione di proporzionalità inversa tra le due). Ci si trova nel primo dei due casi possibili d'indeterminismo: lo stato presente non è completamente definibile. Le disuguaglianze di Principio di indeterminazione di Heisenberg e di Principio di indeterminazione di Heisenberg mostrano un ulteriore significato dell'indeterminazione quantistica. Mentre le disuguaglianze di Heisenberg implicano sempre una misura, e il conseguente disturbo da questa provocata su misure dell'osservabile coniugata (indeterminismo operazionale), quelle di Kennard e Robertson evidenziano proprietà caratteristiche dei sistemi quantistici (indeterminismo intrinseco). L'indeterminazione passa dall'essere un fenomeno inerentemente legato agli strumenti e alle misure, ad essere una peculiarità della meccanica quantistica. È il formalismo matematico della teoria (spazi di Hilbert a infinite dimensioni) ad implicare l'indeterminismo quantistico, secondo le tesi del realismo strutturale. O in alternativa si tratta di una caratteristica degli enti quantistici (fotone, particella (fisica)), che si differenziano anche per questo indeterminismo intrinseco dagli enti della fisica classica (onda o particelle macroscopiche), come sostiene il realismo scientifico. In entrambi i casi, l'indeterminazione risulta essere una peculiarità fondativa ed essenziale della meccanica quantistica.Due citazioni, una del 1763 di Ruggero Giuseppe Boscovich (che scriveva della descrizione dinamica di un insieme di punti materiali) e l'altra, di due secoli dopo, del premio Nobel Murray Gell-Mann mostrano l'enorme differenza epistemologica che separa la fisica classica dalla meccanica quantistica:Se in meccanica classica si poteva immaginare l'universo come un sistema consequenziale, causativo, univoco e quindi prevedibile, con l'introduzione della meccanica quantistica non è più epistemologicamente possibile darlo per scontato, ma è necessario tenere conto che fenomeni basilari della realtà sono descrivibili solo in termini probabilità. Dato che l'intero universo è composto da particelle quantiche e che pertanto tutti gli eventi e i fenomeni ne sono condizionati, il principio di indeterminazione si proietta sull'intero campo dello scibile umano con forti conseguenze sul piano filosofia e teoretico.
Note
Content:
Bibliografia
Content:
Voci correlate
Content:@an0:Determinismo storico
Altri progetti
Content:
Collegamenti esterni
Content:url: http://plato.stanford.edu/entries/determinism-causal/titolo:Causal Determinismautore:Carl Hoefersito:Stanford Encyclopedia of Philosophylingua:enurl: https://web.archive.org/web/20050404080900/http://etext.lib.virginia.edu/cgi-local/DHI/dhi.cgi?id=dv2-02titolo:Determinism in History@an0:http://www.ucl.ac.uk/~uctytho/dfwIntroIndex.htm@an1:Philosopher Ted Honderich's Determinism web resourcelingua:en@an0:http://www.galilean-library.org/int13.html@an1:An Introduction to Free Will and Determinism@an0:http://www.determinism.com@an1:The Society of Natural Sciencelingua:en Categoria:Filosofia della scienza

Links

References

vorticespiraleCartesiocampo magneticomateriameccanicameccanica e automatica.Nicola Ubaldo, ''Atlante illustrato di filosofia'', pagg. 86-87 e 315, Giunti Editore, 1999. : filosofiafilosofia della scienzanaturacasonecessitàontologicocausalitàVorticietereCartesiogravitazione.Nicola Ubaldo, ''Atlante illustrato di filosofia'', op. cit. : casualitàcausaprincipio di causalitàcondizioni inizialileggi fisicheUniversouniversoindeterminismoprobabilismoDemocritoEpicuro341270 a.C.Lucrezio9755 a.C.Omar Khayyam10481131Thomas Hobbes15881679Renato Cartesio15961650Baruch Spinoza16321677David Hume17111776Paul Henri Thiry dHolbach17231789Immanuel Kant17241804Arthur Schopenhauer17881860Pierre Simon Laplace17491827Paul Vidal de la Blache18451918John SearleeconomicicapitalismoKarl MarxpsicoanalisiSigmund Freudinconscilibero arbitriocompatibilistimetafisicaDavid Humecausa primadeismoXVII secolouniversoDiouniversoesistenza di un Diospazio-tempoinfinitocosmogonicicosmologicistoiciSpinozaHegelpositivismoprogressosaperescienze esattematematicafisicachimicabiologiascienze umanesociologiapsicologiastoriadisuguaglianze di HeisenbergWerner Karl HeisenbergMax Bornproporzionalità inversaKennardRobertsonspazi di Hilbertfotoniparticelle massivefisica classicaondeRuggero Giuseppe BoscovichMurray Gell-Mannfisica classicameccanica quantisticaRuggero Giuseppe BoscovichMurray Gell-Mannmeccanica classicameccanica quantisticaprobabilisticifilosoficoCaos. La nascita di una nuova scienzaDeterminismo storicoDeterminismo tecnologicoFatalismoMeccanicismoCaso (filosofia)Causa (filosofia)Teoria del caosTeoria della complessitàCategoria:Filosofia della scienzaCategoria:Scuole e correnti filosofiche

Categories

wikitext-dom:<empty>